Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 14 Maggio 2019 alle 18:11

Varese ospiterà le meraviglie di Guttuso, fino a gennaio 2020

Si apre domenica 19 maggio 2019 ai Musei Civici di Villa Mirabello “Renato Guttuso a Varese”, la mostra, a cura di Serena Contini, con cui il Comune celebra il maestro di Bagheria, uno dei più interessanti artisti e intellettuali del Novecento italiano. Venticinque dipinti saranno per la prima volta presentati a Varese nelle sale della villa settecentesca che domina i Giardini Estensi, in un percorso a temi che permetterà di valorizzare le opere che appartengono alla collezione Pellin. Tra queste, il celebre dipinto Spes contra spem, l’opera simbolo di Guttuso, che rappresenta il valore assoluto della memoria per l’artista e la sua eredità spirituale. Uno degli ultimi capolavori che il Maestro considerava una sorta di testamento.

La mostra è stata realizzata grazie alla collaborazione con la Fondazione Pellin: ventuno opere sono patrimonio della Fondazione, e oggetto di un comodato d’uso con il Comune di Varese, e altre quattro sono in prestito. La rassegna è organizzata con il patrocinio di: Commissione Europea, Regione Lombardia, Provincia di Varese, Università degli Studi dell’Insubria e Archivi Guttuso. Importante anche la collaborazione con l’Associazione Giovanni Testori e con il FAI. Grazie a quest’ultima si potranno visitare le mostre Sean Scully – Long Light, in esposizione a Villa Panza, e quella di Guttuso a Villa Mirabello, con un unico biglietto ridotto.

INFO MOSTRA: 19 maggio 2019 – 6 gennaio 2020 Musei Civici di Villa Mirabello

Orari: 10.00-18.00 da martedì a domenica; Musei chiusi il lunedì e nei giorni: 1° novembre, 24 e 25 dicembre, 31 dicembre, 1° gennaio; aperti il 6 gennaio 2020.

Ingressi: intero € 5; ridotto € 3 (gruppi di oltre 10 persone; soci TCI, FAI, ACTL, Italia Nostra, Varese Corsi, Studenti Universitari; possessori biglietto sede FAI di Villa Panza); gratuito (under 18; possessori carta Abbonamento Musei Lombardia Milano; giornalisti accreditati con tesserino in corso di validità; docenti in visita con classi; guide turistiche abilitate; disabili e loro familiare o accompagnatore; visitatori Museo Ponti sull’Isolino Virginia).

Catalogo: € 15

Grafica e catalogo: Nomos Edizioni; Progetto di allestimento: Corrado Anselmi Architetto con Laura Merrone; Progetto di illuminazione: Lisa Marchesi Lighting Design – mldlab; Allestimento: ProEvent; Organizzazione: Comune di Varese; Opere: Fondazione Francesco Pellin.

Con il patrocinio di: Commissione Europea; Regione Lombardia; Provincia di Varese; Università degli Studi dell’Insubria; Archivi Guttuso.

In collaborazione con l’Associazione Giovanni Testori Piazza della Motta, 4 – 21100 Varese Servizi: book-shop, bar-caffetteria.

Accessibilità: Visite guidate e attività didattiche a cura di Archeologistics

Per informazioni: tel: 0332 255485 – [email protected] – www.comune.varese.it

Please follow and like us:

Lascia un commento