Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Varese. Contenimento dell’uso delle plastiche a scuola.

Assessore ai Servizi educativi del Comune di Varese

e per conoscenza

Vice sindaco del Comune di Tradate

OGGETTO: Contenimento dell’uso delle plastiche a scuola.

Egregio Assessore,

ci sembra un’iniziativa replicabile a Varese quella, meritoria, svolta dal Vicesindaco di Tradate che ha voluto distribuire ai ragazzi delle scuole elementari, una borraccia al fine di non far utilizzare da questi, bicchieri di plastica. Vogliamo aggiungere però una particolarità a questa iniziativa di cui diremo alla fine di questa comunicazione.

Come è possibile leggere su La Prealpina del 9 maggio 2019: “…questa iniziativa vuole soprattutto sensibilizzare le nuove generazioni mettendo in primo piano l’acqua, che sul nostro territorio è di primissima qualità, ma che non è una risorsa infinita. La consegna di queste borracce è anche un contributo affinché i ragazzi prendano coscienza di come questo bene sia da preservare anche in previsione di un futuro che riguarda l’acqua e che non è certo quello del passato: purtroppo i cambiamenti del clima avranno un impatto negativo”. In un contesto così fragile, la consegna di una borraccia può essere un piccolo gesto capace di influire sui comportamenti quotidiani non solo dei ragazzi.

L’altro tema emerso a Tradate è quello legato allo smaltimento dei rifiuti e in particolare delle plastiche”.

Questo è un argomento estremamente importante perché possiamo vedere intere spiagge dove si accumulano i rifiuti plastici come nella lettera che qui sotto mettiamo, tratta da sito web “theguardian.com”.

Lo stesso è un problema non solo lontano, ma anche nostrano, visto che emerge anche dagli studi compiuti sul lago di Varese, sul lago Maggiore e sul lago Ceresio, come anche i pesci paiono ingerire frammenti di plastica di cui è contaminata l’acqua.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento