Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Generale Riccò, indagato per avere abbandonato Festa della Liberazione a Viterbo

di Giuseppe Criseo

Io sto con il generale Paolo Riccò“è https://www.facebook.com/groups/630851444050225/ il gruppo facebook che è attivo per difendere il generale che,  in seguito agli attacchi dell’Anpi, è stato  è indagato formalmente dal ministero della Difesa,dal Min.Trenta.

Una situazione assurda dietro la quale c’è lo scontro politico tra Salvini e la ministra, e il cui scontro viene pagato da un generale di prestigio.

Cose incredibili di questo Paese sempre più alla ricerca di identità e di serietà,mischiare la politica con le Istituzioni non va bene.

Segue il testo presente nel gruppo Io sto con il generale Paolo Riccò

Il Generale di Brigata Paolo Riccò è nato a Torino il 4 ottobre 1963. Dal 1984 al 1986 frequenta il 166° Corso presso l’Accademia Militare di Modena e dal 1986 al 1988 la Scuola di Applicazione Torino.

Nel 1989, a seguito della nomina al grado di Tenente di Fanteria, viene assegnato presso il 20° btg. f. mec. “Monte San Michele” di stanza in Brescia dove assolve gli incarichi di Comandante di Plotone e di Compagnia fucilieri in s.v.. Transitato nella specialità Paracadutisti nel 1991 viene assegnato presso il 5° btg. par. “El Alamein” con sede in Siena dove assolve agli incarichi di Comandante di Plotone e di Compagnia Paracadutisti.

Durante tale periodo partecipa quale Comandante della 15^ Compagnia Paracadutisti all’Operazione “IBIS” in Somalia a seguito della quale viene insignito della Medaglia di Bronzo al Valor Militare per i fatti accaduti il 2 luglio 1993 presso il “Check Point Pasta”. Con il conseguimento del Brevetto Militare di Pilota di Elicotteri dell’Aviazione dell’Esercito nel 1995 viene assegnato presso il 49° Gruppo Squadroni Elicotteri d’Attacco con sede in Casarsa della Delizia (PN) dove assolve agli incarichi di Comandante di Squadrone Comando e Servizi e di Comandante di Squadrone di volo Elicotteri Multiruolo partecipando alle Operazioni NATO in Bosnia e Albania. Nel 1999, la costituzione del 7° Reggimento c.A. “Vega” lo vede trasferito presso la sede di Rimini con l’incarico di Capo Sezione OA del dipendente 25° Gruppo Squadroni Elicotteri Multiruolo. Durante tale periodo riveste l’incarico di Comandante di Distaccamento del predetto Gruppo di volo per poi partecipare all’Operazione in Kosovo con l’incarico di Capo Sezione Operazioni del Gruppo Elicotteri ivi schierato.

Nel 2000 assume il Comando del 25° Gruppo di volo. Nel 2003 al termine della frequenza del 5° Corso ISSMI viene trasferito presso l’Allied Rapid Reaction Corps in Germania con l’incarico di SO1 G35. Il mandato triennale, si conclude nel 2006 con la partecipazione all’Operazione ISAF in Afghanistan e la successiva destinazione presso il Comando Operativo di vertice Interforze in Roma con l’incarico di Capo Sezione Operazioni Terrestri. Nel 2008 assume il Comando del 5° Reggimento AVES “Rigel” in Casarsa della Delizia al termine del quale nel 2010 partecipa nuovamente all’Operazione ISAF in qualità di Comandante dell’ITA AVN BN inquadrato nell’ambito del Regional Command West.

L’esperienza estera si conclude con il trasferimento presso il III RIF/COE dello Stato Maggiore dell’Esercito dove assume l’incarico di Capo Ufficio Operazioni Correnti/Capo Sala Operativa. Nel 2013 viene ulteriormente inviato in Afghanistan nella posizione di RC-W DCOS OPS. Al suo rientro in Patria viene designato quale Capo di Stato Maggiore della Divisione “Friuli” in Firenze. In data 30 marzo 2015 è trasferito presso il Comando Brigata Aeromobile “Friuli” per assumere l’incarico di Vice Comandante e in data 8 aprile 2015 quello di Comandante del Distaccamento. In data 16 ottobre 2015 ha assunto l’incarico di Comandante della Brigata Aeromobile Friuli.

E’ insignito delle seguenti onorificenze e decorazioni:

Medaglia di bronzo al Valor Militare;
Croce d’oro al Merito dell’Esercito;
Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana;
Medaglia Mauriziana al Merito dei 10 lustri di carriera militare;
Croce d’oro con stellina per anzianità di servizio (40 anni);
Medaglia al Merito per lungo Comando nell’Esercito (20 anni);
Medaglia Militare Aeronautica per lunga navigazione aerea (15 anni);
Medaglia al Merito di lunga attività di paracadutismo militare (10 anni);
Medaglia ONU per partecipazione alle operazioni in Somalia;
Medaglia Nato non article 5 per la partecipazione alle operazioni di concorso al mantenimento della sicurezza internazionale nell’ ambito delle operazioni militari in Afghanistan;
Medaglia NATO per la missione militare di pace in Bosnia;
Medaglia NATO per la missione militare di pace in Kosovo;
Croce commemorativa per la partecipazione alle operazioni di salvaguardia delle libere istituzioni e di mantenimento dell’ordine pubblico;
Army Commendation Medal dell’Esercito U.S.A..
Ha conseguito le lauree in “Scienze Politiche” presso l’Università di Trieste” e “Scienze Strategiche” presso l’Università di Torino.

il Min. Trenta in Brasile
Please follow and like us:
error

Lascia un commento