Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 28 Aprile 2019 alle 19:25

“Compagnia Arcieri Monica” di Gallarate e al terzo gradino del podi.

La provincia di Varese arcieristica si conferma anche quest’anno grande fucina di talenti, soprattutto, a livello femminile, grazie al primo posto della giovane squadra della “Compagnia Arcieri Monica” di Gallarate e al terzo gradino del podio per gli Arcieri Tre Torri di Cardano al Campo. Dopo la splendida cerimonia di apertura sulla terrazza del Pincio, la gara si è svolta al “Villaggio per la Terra di Roma”, allestito a Villa Borghese in occasione del cosiddetto “Earth Day”, a testimonianza del fatto che il tiro con l’arco è una disciplina assolutamente sostenibile. Meno “sostenibile” il livello di competizione di questi “Campionati Italiani di società”, che hanno visto in gara un parterre invidiabile di grandissimi arcieri, molti dei quali militano nei vari gruppi nazionali, per una gara emozionante, vissuta sul filo dei punti.

Grandissima prestazione per la “Compagnia Arcieri Monica” di Gallarate (Andreetta, Calloni, Gallazzi, Grilli) che, dopo il 5° posto del 2018, il 3° del 2016 e del 2017 e il 7° posto in qualifica, è partita benissimo con 3 scontri vinti nel girone “C” (9-5/309-282 contro Sentiero Selvaggio, 9-3/307-241 Arcieri delle 5 Torri e 9-6/298-289 Arcieri Sagittario – DLF Roma), seguiti da altri due match su tre nello scaglione “E” (8-4/320-294 contro Medio Chienti, 8-5/297-282 Arcieri del Piave A.S.D.), nel quale hanno perso solo con le supercampionesse in carica dal 2017 degli “Arcieri Tigullio” (7-6/322-304), che hanno, poi, ritrovato proprio nella finale per l’oro, dopo aver battuto 9-4/307-300 gli “Arcieri Abruzzesi” in semifinale. La finale è stata veramente difficilissima (7-6/309-314), con punteggi di tutto rispetto e un’ultima volée al cardiopalma, chiusa da Eleonora Grilli all’ultima freccia, con un 9 decisivo, che ha regalato il titolo di “Società campione d’Italia” alla squadra gallaratese.

Molto bene anche la squadra femminile di Cardano (Alberici, Cantù, Crespi, Moltrasio, Salmoirago, Vailati), che, nonostante il 9° posto in qualifica, riesce a strappare il terzo posto finale, dopo un inizio non scoppiettante. Bisogna ammettere che il primo girone (A) è stato quasi “infernale” per le ragazze degli “Arcieri Tre Torri” (essendo approdate proprio nel primo scaglione), che sono riuscite a battere 8-4/320-302 gli “Arcieri Del Forte” e 10-4/289-253 le atlete del “Castenaso A. T.”, ma hanno perso di poco (7-6/327-319) con le campionesse in carica degli “Arcieri Tigullio”, che hanno schierato in linea di tiro tre atlete della nazionale del calibro di Monica Finessi, Cinzia Noziglia e Sara Noceti. Nel girone “F”, le ragazze di Cardano hanno prima battuto la squadra della “Iuvenilia” (8-6/311-283) della giovane stella della nazionale Aiko Rolando, pareggiando i conti sia con gli “Arcieri Abruzzesi” (7-7/311-291) che con gli “Arcieri Sagittario – Dlf Roma” (7-7/315-308). La semifinale, purtroppo, era già storia scritta: le atlete cardanesi si sono dovute piegare allo strapotere del terzetto della nazionale degli “Arcieri del Tigullio”, perdendo 9-6/336-320.

Peccato per la squadra maschile degli “Arcieri Tre Torri” (Calò, Laudari, Marraro, Rudoni, Santinello, Uggeri), già campione nel 2012 e nel 2017, giunta a un passo dal podio, nonostante l’ottavo punteggio in qualifica. La squadra di Cardano al Campo ha totalizzato 4 punti nel primo girone (B), battendo “Arcieri Sagittario – DLF Roma” (10-4/326-316) e “Arcieri Uras” (7-5/322-318 che schieravano due campioni come Chia e Raffolini) e classificandosi seconda, dietro agli “Arcieri del Piave A.S.D.” dei due giovani campioni Fagherazzi e Monego (contro i quali ha perso di poco 8-7/313-304). Dopo l’entusiasmo iniziale, tuttavia, la società cardanese non è riuscita a bissare il risultato nella seconda fase. Nel girone “E”, infatti, si sono dovuti scontrare contro i fortissimi campioni in carica della “Iuvenilia” di Marco Morello e Gianluca Ruggiero (con cui hanno perso 10-4/327-309), con gli “Arcieri Audax Brescia” (battuti 9-8/330-319) e con gli “Arcieri di Volpiano” del campione Ferruccio Berti (che hanno vinto 9-6/330-326 e hanno chiuso il campionato al 3° posto). Alla fine, gli Arcieri Tre Torri hanno terminato l’ultimo girone a soli 2 punti in classifica, che non sono stati sufficienti ad accedere alle semifinali, chiudendo la loro esperienza con un buon 7° posto finale.

C’era anche un’altra squadra Lombarda in gara, già sesta in qualifica: gli “Arcieri Audax Brescia” (Armatini, Esposito, Filippini, Morosini, Nozza, Ravasi) della giovane stella della nazionale campagna Eric Esposito, che, dopo aver brillantemente superato la prima fase (C) a pieni punti (9-4/335-323 contro ASD Castenaso A. T., 10-5/324-309 contro Ugo di Toscana e 7-6/335-326 contro ASD Arcieri Augusta Perusia), ma ha chiuso con 2 punti il secondo girone (6-8/328-327 contro Arcieri di Volpiano, 6-9/319-330 contro Arcieri Tre Torri e 7-6/329-323 contro Iuvenilia, poi seconda al termine della gara), finendo così al 5° posto.

Segreteria Arcieri Tre Torri

Please follow and like us:

Lascia un commento