Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 25 Aprile 2019 alle 8:24

Partita dell’anno Volley Lucernate vs Progetto Volley Lainate: vietato l’ingresso ai deboli di cuore

Martedi 16/04 si è disputata la partita decisiva della terza divisione femminile Girone C che ha visto scontrarsi seconda contro prima, rispettivamente il Volley Lucernate contro il Progetto Volley Lainate, la migliore difesa contro il migliore attacco. La distanza in classifica tra le 2 corazzate era di solo 4 punti, una partita che già solo nelle previsioni si dimostrava emozionante.

Andando ad analizzare le posizioni delle 2 squadre e il calendario delle prossime partite i 4 punti di vantaggio sicuramente non erano rassicuranti per la compagine Lainatese che comunque avrebbe avuto ancora 2 scontri diretti dopo questa partita, situazione molto più semplice per il Lucernate che avrebbe dovuto disputare solo partite contro avversarie di media e bassa classifica. Il Pvl si presenta all’incontro imbattuto in tutta la stagione e con la voglia di non interrompere questa marcia mentre il Lucernate con il desiderio di riscattare l’andata, finita 3 a 1 per il Lainate, e con la consapevolezza che i 3 punti sono fondamentali più per loro che per gli avversari.

Inizia la partita e il primo set vede padroneggiare la squadra di casa che sin dall’inizio si porta subito in vantaggio macinando punti e punti di distacco, le pantere lainatesi sembrano non riuscire a prendere le misure nè in attacco e ancor di meno in ricezione e difesa, il peso della partita si fa sentire sulle spalle della squadra ospite che nonostante una piccola reazione a metà del primo set lo conclude non superando i 19 punti.

Si va così al secondo set e il PVL modificando un aspetto tattico difensivo, passando dal muro a 2 al muro a 1 sull’attacco del posto 4 avversario si dimostra più ordinato ed efficace nella fase difensiva e trova anche più sicurezza in attacco iniziando a forzare e provarci su tutte le situazioni di gioco, grazei anche ad una migliore possibile gestione del palleggio. Intensa prova per le 2 schiacciatrici rosa-nero, il capitano Cancelliere e la S1 Merlo che mai scoraggiate dalle difese continue del Lucernate si sono sforzate a trovare sempre soluzioni efficaci conducendo la propria squadra alla vittoria del secondo set con il punteggio di 23 a 25.

Pareggiati i conti e con la stanchezza già da padrona si assiste ad un terzo set ancora più agguerrito dove lunghi scambi si sono ripetuti per quasi tutta la durata del terzo “round” e proprio qui il PVL ha dimostrato che, nonostante fosse la seconda difesa del campionato, di non avere nulla da invidiare a nessuno e sicuro del proprio potenziale offensivo ha alzato una barriere in difesa tirando su palle anche impossibili, con il proprio libero Gattulli sempre attivo su ogni situazione che con scioltezza e carattere ha reso giocabili palloni di difficile gestione. Il set va avanti sempre punto a punto, sembra la fotocopia di quello precedente, si attacca e si difende ma la palla non va giù né da una parte né dall’altra, non c’è tempo di perfezionare un’azione perché subito si deve ridifendere per contrattaccare. Importante anche il lavoro difensivo del palleggio Gasparini della squadre ospite che con ogni primo tocco rende più semplice l’inserimento del libero per appoggiare agli attaccanti, fondamentali anche i 2 centrali, Maestroni e Martini, che sfiniti per non avere riferimento a muro in 2 hanno faticato il doppio ma non sono mai calate contribuendo costantemente al lavoro difensivo e hanno riservato comunque lucidità ed efficacia anche negli attacchi e nei servizi. Si arriva alla fine e la compagine Lainatese conquista anche questo set con il punteggio identico al precedente 23 a 25. Il PVL ha conquistato già 1 punto per l’importante classifica e il Lucernate, nella migliore dell’ipotesi, potrebbe conquistare solo 2 per cui situazione già vantaggiosa per le Pantere rosa-nero. Si rientra in campo e la squadra di casa fa subito capire che le sta stretta questa situazione ed invece di essere demoralizzata per l’ormai impossibilità dei 3 punti si dimostra ancora più determinata e combattiva nel voler portare a casa la partita. Ma è proprio quando il gioco si fa duro che le ragazze del PVL riescono ad esprimere il meglio e continuando a difendere con statistiche positive importantissime iniziano ad essere ancora più incisive in attacco, a metà del 4° set abbandonano il raddoppio del muro anche sull’attacco dell’opposto avversario così da essere ancora più ordinate in difesa, lette ormai le situazioni offensive della squadra di casa, e così facendo il palleggio, intelligentemente, sfrutta ancora di più la coppia di schiacciatrici Cancelliere/Merlo che oltre al prezioso lavoro di ricezione/difesa è stata maestosa anche in attacco. I centrali vedono il proprio lavoro ancora più difficile, muro senza riferimento sia in 2 che in 4, ma nonostante ciò sono state sempre presenti e leggendo bene il gioco avversario hanno continuato sempre a difendere la loro competenza. Il PVL capisce che deve forzare in tutti i fondamentali e così vanno anche in servizio dando il massimo e cercando di mettere il più possibile in difficoltà la squadra avversaria, importanti gli ace della S1 Merlo, del palleggio Gasparini e del C2 Martini, si arriva alla fine del 4 set sul punteggio di 23-24 e che diventa subito 24-24 causa un fallo di posizione dell’ormai sfinita squadra ospite che non arrendendosi dimostra che il primo posto in classifica e l’imbattibilità fin qui sono meritati e si aggiudica anche il 4° set con un punteggio da cardiopalma 24-26, aumentando cosi a +7 il distacco dalla seconda con solo 3 partite al termine.

Please follow and like us:

Lascia un commento