Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Gallarate, sgominata la banda dei nigeriani spacciatori in stazione.

Nell’attesa della regolarizzazione spacciavano…

Si tratta di un gruppo di 13 cittadini nigeriani di età compresa tra i 21 e i 32 anni, tutti richiedenti protezione internazionale e senza fissa dimora, denunciati nell’Operazione ” African shop 2″.

L’impegno e il lavoro di indagine svolto dalla squadra investigativa del Commissariato di Gallarate, coordinata dal Sostituto Procuratore della Repubblica della Procura di Busto Arsizio, Dott.ssa Nadia CALCATERRA e della Dott.ssa Piera BOSSI, ha permesso di verificare, raccogliere e cristallizzare le molteplici attività criminose messe in atto dagli indagati, 11 dei quali destinatari dell’Ordinanza Cautelare.

Il nome dell’Operazione e’ la prosecuzione di quella simile sempre su africani, nel 2017. La zona di spaccio era Piazza Giovanni XXIII e le vicine vie, sui cui sono stati effettuati controlli e sequestri di dosi di sostanze stupefacenti cedute o pronte per la cessione e detenute da parte degli odierni arrestati. L’attività di prevenzione e repressione, unita all’osservazione investigativa del personale del Commissariato, ha permesso di individuare sia le modalità di reperimento della sostanza stupefacente che i luoghi in cui questa veniva conservata, già pronta in dosi, per essere ceduta ai diversi acquirenti che transitavano per la piazza, mischiandosi al flusso di studenti e lavoratori che giornalmente utilizzano il treno per i loro spostamenti. La tradizionale attività investigativa dunque attraverso servizi di osservazione e controllo, unita a nuovi metodi investigativi, ha consentito di cristallizzare per ogni singolo indagato almeno 50 cessioni di stupefacente.

L’importanza dell’operazione e’ tale da avere riguardato anche altri comuni: Rho (Mi), con l’ausilio della locale Polfer; Canegrate(MI); Trecate (NO) con l’ausilio della Polfer di Novara e San Vittore Olona (MI). Gli indagati sono stati condotti presso le case circondariali di Varese, Busto Arsizio, Como e San Vittore (Milano).

Please follow and like us:
error

Lascia un commento