Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Il Codice di prevenzione incendi si aggiorna

Recentemente il comitato tecnico scientifico per la prevenzione incendi del Dipartimento dei Vigili del Fuoco ha approvato la bozza di decreto per la modifica del Codice di prevenzione incendi, il DM 3 agosto 2015.
Entro il 2020 il decreto entrerà in vigore a tutti gli effetti, modificando il vecchio approccio per quanto riguarda lo studio e la progettazione di tutti gli impianti antincendio. L’obiettivo è quello di semplificare e razionalizzare la normativa introducendo una maggiore flessibilità e lasciando ai professionisti la valutazione caso per caso. Dalle norme prescrittive si passerà alla normativa prestazionale, che consentirà maggiore libertà progettuale per i professionisti, che però dovranno di conseguenza acquisire maggiori competenze.
Sarà quindi obbligatorio per tutte le attività inserite nel decreto, peraltro sempre soggette a controllo da parte dei Vigili del Fuoco, l’aggiornamento e l’applicazione delle nuove norme contenute. Ad essere coinvolte sono fabbriche, officine, depositi, stabilimenti e impianti, soggetti agli adempimenti di prevenzione incendi, privi di regola tecnica verticale, ma anche edifici sottoposti a tutela ai sensi del Codice dei beni culturali e del paesaggio (d.lgs. 42/2004), aperti al pubblico e destinati a contenere musei, gallerie, esposizioni, mostre, biblioteche e archivi.

Non conta solo il “quanto” ma anche il “come”
Il codice di prevenzione è un utile strumento, mediante il quale è possibile avere più spazio per le valutazioni dei tecnici progettisti in fase di studio, acquisire esperienza a tutto campo riguardo prodotti innovativi da parte degli installatori, valorizzando così la competenza e professionalità acquisita di entrambi.
Con il nuovo codice preventivo, si profila una nuova generazione di impianti “su misura” i quali si avvarranno della tecnologia tradizionale, unita a quella innovativa digitale, dando modo di diffondere nuove tipologie di prodotto che si discostano dagli impianti convenzionali.
Durante il Secsolutionforum, la mostra convegno organizzata da Ethos Media Group, che si terrà il prossimo 9 Maggio, i professionisti che lavorano in ambito della sicurezza antincendio avranno modo di aggiornarsi sulle ultime novità in campo di sicurezza fisica e digitale. Tra gli esperti, interverrà, in tema di antincendio, Piergiacomo Cancelliere, Funzionario Direttivo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco nella Direzione Centrale per la Prevenzione e la Sicurezza Tecnica, presso il Ministero dell’Interno, con un intervento focalizzato sui criteri e gli strumenti per la corretta progettazione dell’impianto di diffusione dell’allarme incendio.
L’evento si terrà presso il Centro Congressi Grand Hotel Adriatico a Montesilvano (PE), e sarà rivolto principalmente a installatori, system integrator, progettisti e professionisti del settore della sicurezza.

L’edizione di Secsolutionforum 2019, incentrata su “Nuove tecnologie e formazione”, si terrà presso il Centro Congressi Grand Hotel Adriatico a Montesilvano (PE). Gli interlocutori sono i professionisti che si occupano di progettare, realizzare, installare e gestire impianti di sicurezza (videosorveglianza, antincendio, antintrusione). Avranno l’occasione di partecipare a sessioni plenarie, corsi di formazione e workshop, confrontarsi con le dinamiche del mercato e aggiornarsi sulle nuove soluzioni tecnologiche e le normative.
Secsolutionforum rappresenta un’ottima occasione di formazione, infatti i partecipanti riceveranno un attestato di frequenza e crediti formativi di vario titolo rilasciati da TÜV Italia, Ordini professionali, CPE, nonché un’opportunità di business.
La partecipazione è gratuita, previa registrazione.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento