Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Fagnano Olona, una corretta alimentazione per uno stile di vita migliore

di Fausto Bossi

Grande partecipazione ed interesse alla 2° conferenza scientifica organizzata dall’Olona International School, in collaborazione con l’Associazione no- profit Biochronicles per meglio chiarire alcuni aspetti fondamentali che riguardano l’alimentazione. “Non Alimentarti a Bufale con il solo obiettivo di dimagrire ma segui uno stile di vita e un’alimentazione sana per il tuo benessere quotidiano sia fisico che psicologico”: questo alla fine è emerso dopo il lungo dibattito sulle molteplici tematiche legate all’alimentazione, con particolare riferimento ai differenti stili di vita, abitudini, attività fisica e malattie.

A volte l’individuo non si rende conto degli effetti deleteri che una dieta “ non corretta” puo’ provocare . Innanzitutto, chiarisce Anita Benati, nutrizionista, quanto sia importante non seguire consigli e suggerimenti sconsiderati, poiché una dieta deve essere personalizzata e richiede l’aiuto di un esperto che partendo dal tuo metabolismo basale e dalle tue abitudini puo’ creare una dieta ad hoc con linee guida che risultano fondamentali anche per il futuro mantenimento. Dall’esempio che riguarda i soggetti sedentari o che hanno una vita lavorativa non regolare, con orari o turni particolari, fino agli sportivi che vogliono raggiungere una forma fisica perfetta, al fine di mettere in evidenza la differenza dei fabbisogni di energia e nutrienti.

Molteplici gli argomenti trattati: dalle intolleranze alle allergie , dalle diete troppo restrittive che ti fanno entrare in un circolo vizioso e non raggiungere a lungo termine i risultati sperati, alle vere e proprie fake diets, raccontate da Edoardo Vanetti, microbiologo che ha illustrato le Fad diets, diete tipo quella dei gruppi sanguigni, la paleodieta, che pur essendo diete bilanciate, non si basano assolutamente su fondamenti scientifici; proseguendo poi con la Dukan e Atkins che hanno avuto un riscontro mediatico importante ma che fondamentalmente sono estremamente sbilanciate e posso creare anche scompensi.

Si è affrontato anche l’argomento sui vegani, di quanti affrontino in maniera assolutamente inconsapevole questo tipo di dieta senza apportare degli integratori che nel caso di un vegano debbono essere un must per non compromettere la salute fisica dell’ individuo; soprattutto per quanto riguarda i bambini che a volte vengono indirizzati verso questo tipo di dieta da genitori fanatici che nell’ignoranza non sanno quanto siano fondamentali elementi quali il ferro e il calcio per la crescita dei loro figli. Diete costruite sul marketing che fanno perno, utilizzando argomentazioni diverse, su gli stessi elementi per fare presa sul pubblico.

L’intervento di Davide Maspero, dottorando in informatica invece si è concentrato sul Kamut, che significa pane in egiziano che come molti non sanno non è un tipo di grano ma un marchio registrato e che ha un contenuto leggermente più alto di proteine rispetto al grano classico ma che viene sopravvalutato e venduto ad un a costo nettamente superiore e il sale rosa dell’ Himalaya venduto come un’eccellenza ma che nella realtà è una sale comune solamente colorato.

Alla fine della conferenza l’Olona International School grazie al catering offerto da Morello Legnano, sempre rimanendo in tema nutrizionale, ha offerto ai suoi ospiti pane e focacce a basso contenuto glicemico realizzate con farina intera Varvello 1888, i grissini prokorn, preparati con un pane molto particolare che ha come base la farina di segale, ricco di minerali e un contenuto di sodio molto più basso rispetto al pane integrale e “Sporty”, il pane bauletto ricco di fibre e proteine, consigliato principalmente a chi pratica attività sportiva ma anche a chi vuole seguire una dieta equilibrata e mantenere uno stile di vita all’insegna del benessere. Infine la nota Enoteca Longo Legnano, premiata a Roma nel 2000 con l’Oscar del vino nella categoria “Migliore Enoteca d’Italia” già partner di Olona International School per il passato “Christmas Concert” e il futuro “Spring Play” di mercoledi 17 aprile 2019: “Mary Poppins “, gli spettacoli annuali degli allievi OIS che vanno in scena c/o l’Auditorium Paccagnini di Castano Primo (Va), ci ha allettato con la degustazione dell’eccellente Prosecco Treviso Brut Montelliana e il Pinot grigio delle Venezie con marchio Longo since 1961.

Please follow and like us:

Lascia un commento