Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 12 Aprile 2019 alle 16:59

Intervista a Giorgio Vittadini sulla scuola italiana

Scuola troppo votata a trascurare la cultura, bisogna puntare sulla personalità dello studente.

Non contano solo le nozioni ma conta la personalità, la capacità di lavorare con gli altri, l’esperienza, la responsabilità la stabilità emotiva hanno sempre più importanza nell’apprendere. Bisogna cambiare i metodi didattici, gli studenti italiani, quando vanno a fare il quarto anno di università all’estero, sono tra i migliori, proprio per la capacità della scuola italiana di educare la personalità. Un mito da sfatare che la scuola italiana abbia una formazione più umanistica che tecnica, gli italiani all’estero sono tra i primi proprio nei lavori e nella ricerca scientifica. Il consiglio per chi vuole intraprendere una carriera universitaria e di investire in conoscenza.

Giorgio Vittadini e la scuola al Rotary Laveno Luino Alto Verbano

Gianni Armiraglio

Lascia un commento