Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Varese: Centro Gulliver successo alla Milano Marathon

Centro Gulliver successo alla Milano Marathon
Centro Gulliver successo alla Milano Marathon

Coinvolgimento ed entusiasmo per i 322 “runner del Centro Gulliver” , 80 staffette a sostegno delle Comunità Terapeutiche di Bregazzana alla IX Europe Assistance Relay Marathon di Milano

Edizione 2019 della Milano Marathon per il Centro Gulliver di Varese. 80 staffette e 2 maratoneti per un totale di 322 runner. Un obiettivo di raccolta fondi di 25.000 euro su Rete del dono, nota piattaforma di crowdfunding. Ad oggi sono 41.500 gli euro raccolti, con 486 donazioni. Il Sole 24 Ore del 5 aprile pone la cooperativa varesina al 9° posto, in una classifica delle 20 organizzazioni non profit che hanno raccolto più fondi, mettendola al pari dei “big” del sociale. Ad oggi, dopo 5 giorni, sono diventati i 7° su Rete del Dono per fondi raccolti in occasione dell’evento sportivo Milano Marathon 2019. Questi i “tempi” personali di una realtà del sociale. Davvero un grande successo.
Domenica scorsa, dunque, anche loro. I 2 maratoneti alla XIX edizione della Generali Milano Marathon il grande evento di running organizzato da RCS Active Team – RCS Sport&Events. E poi i 300 runner alla IX edizione della Europ Assistance Relay Marathon, la staffetta benefica, che ha portato lungo le strade di Milano l’allegria dei suoi partecipanti.
Come ogni anno i runner non maratoneti, desiderosi di essere parte in un grande evento sportivo, partecipano alla staffetta non competitiva per squadre di 4 persone, ognuna delle quali corre una frazione tra i 7 e i 13 km. La staffetta è strettamente collegata al Milano Marathon Charity Program, il progetto di fundraising che consente a tutti i runner di correre per un’organizzazione non profit a scelta, contribuendo alla raccolta fondi da destinare a progetti solidali specifici. Centro Gulliver è una delle 100 organizzazioni non profit che partecipano al programma.
Prima timida esperienza come Charity Partner nel 2018, quando il centro varesino aveva coinvolto 50 persone e raccolto 6.000 euro con un totale di 134 donazioni. “L’anno scorso è stata la prima volta – ci raccontano gli organizzatori – con un po’ di incoscienza, ma tanto entusiasmo, ci siamo messi in gioco per gli Ospiti delle Comunità di Bregazzana con il progetto #RUN4THEFUTURE. Bellissima esperienza, bellissimi rapporti nati con i nostri runner. Tant’è che quest’anno abbiamo voluto ripeterla… Non avremmo mai immaginato un tale successo di coinvolgimento, di raccolta fondi, di relazioni forti con i nostri runner”.
Ma chi sono questi runner? Arrivano da una decina di realtà aziendali. Alcuni sono arrivati dalle giornate di volontariato di impresa che il Gulliver abitualmente organizza durante l’anno… Altri sono amici di vecchia data del centro varesino o fornitori storici che sostengono la causa del Centro Gulliver. E poi ci sono le new entry come Genio in 21 Giorni, la rete di imprese fondata da Massimo De Donno, Giacomo Navone e Luca Lorenzoni, specializzata nello sviluppo e nella diffusione di tecniche di apprendimento strategico, che, da sola, ha portato al Centro Gulliver 46 staffette.
Vediamo le altre realtà coinvolte: Timberland e VF Corporation di Stabio con 6 staffette, 3 staffette di dipendenti della Pirelli di Milano, Elmec Informatica di Brunello con 5 staffette, Top Run Running School di Milano con 5 staffette, Valore BF di Gallarate con 2 staffette e un maratoneta, Safety Group di Gallarate con 1 staffetta, Comerio Ercole e Maglificio Altomilanese di Busto Arsizio con 5 staffette, Impact Italia di Milano e Roma con 2 staffette. Ultimo, non ultimo, 5 staffette di amici e sostenitori del Centro Gulliver.
”Abbiamo messo in piedi la macchina organizzativa anche questa volta… – continuano gli organizzatori – è stato bello vedere internamente il lavoro di squadra che ci ha portato ad un’esperienza di successo su tutti i fronti. Ma è stato ancor più bello vedere come la situazione “ci sia sfuggita di mano”, in senso positivo però. Da un primo nostro coinvolgimento sono poi accadute tante “cose”, si è generato movimento: persone che hanno fatto rete, persone che si sono date da fare per coinvolgere amici e colleghi e per tenere alti motivazione e morale, runner che si sono allenati insieme, clima aziendale in molti casi migliorato, voli, treni e alberghi prenotati…Un’iniziativa corale di un popolo vestito di blu, con le maglie firmate Diadora e personalizzate dalla Seriland di Inarzo, che si è preparato nel fisico e nello spirito per settimane – proprio come ci si prepara per un importante appuntamento – e che ci ha regalato tante soddisfazioni.”

RUN4THEFUTURE è il nome del progetto a cui saranno devoluti i fondi raccolti attraverso la partecipazione del Centro Gulliver alla Milano Marathon. Un progetto ambizioso, cominciato l’anno scorso, che ha l’intento di rinnovare l’intero arredo della Cascina Redaelli, sede di 3 Comunità Terapeutiche dove vivono 55 persone. L’obiettivo è creare un luogo dove gli Ospiti possano star bene e condividere sogni e desideri, insomma, “sentirsi a casa”. Grazie ai fondi raccolti alla Milano Marathon ed. 2018 10 Ospiti hanno già una camera più bella ed accogliente. Quest’anno sostenendo il progetto #RUN4THEFUTURE il Centro Gulliver desidera completare l’arredo dell’intera Cascina Redaelli.

Ricordiamo che fino al 7 maggio sarà possibile fare una donazione a sostegno del progetto https://www.retedeldono.it/it/con-gulliver-alla-milano-marathon-2019

Please follow and like us:
error

Lascia un commento