Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Varese: per Roberto Cenci (M5S) il servizio di polizia postale va rafforzato

Roberto Cenci il M5S Lombardia chiede che Regione Lombardia si attivi “presso il Governo centrale e in particolare presso il Ministero dell’Interno” con “una richiesta di chiarimento in merito alla situazione dell’ufficio di Polizia Postale di Varese”

per Roberto Cenci (M5S) il servizio di polizia postale va rafforzato
per Roberto Cenci (M5S) il servizio di polizia postale va rafforzato

Con una mozione a firma del consigliere regionale Roberto Cenci il M5S Lombardia chiede che Regione Lombardia si attivi “presso il Governo centrale e in particolare presso il Ministero dell’Interno” con “una richiesta di chiarimento in merito alla situazione dell’ufficio di Polizia Postale di Varese” e per chiedere lo “stanziamento di ulteriori fondi per il ripristino di un congruo numero di addetti, al fine di consentire un regolare e fruttuoso funzionamento” del servizio.

 Roberto Cenci il M5S Lombardia chiede che Regione Lombardia si attivi “presso il Governo centrale e in particolare presso il Ministero dell’Interno” con “una richiesta di chiarimento in merito alla situazione dell’ufficio di Polizia Postale di Varese”
Roberto Cenci – Consiglio Regionale della Lombardia

Cenci spiega: “È un servizio fondamentale per i cittadini perché necessario a garantire la sicurezza in un’epoca di grandi progressi tecnologici.

Stando a quello che leggiamo sui giornali si andrebbe verso la  soppressione di gran parte delle sezioni provinciali della polizia postale e delle comunicazioni e l’ufficio di Varese sarebbe dotato di un organico insufficiente alle esigenze della nostra città e provincia.

Proprio per questo chiedo che Regione Lombardia si attivi presso il Governo per rafforzare al più presto gli uffici di polizia postale di Varese.

Proprio il M5S ha introdotto la scorsa settimana nel pacchetto antiviolenza il nuovo reato di revenge porn, approvato all’unanimità, con pene più severe per la diffusione in rete, senza il consenso, di fotografie o video di persone riprese durante attività sessuali o in pose intime esplicite.

Episodi come questi non devono più accadere e la polizia postale è un baluardo, per minori, donne o uomini, contro le violenze subdole e incontrollabili”.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento