Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Milano, nasce la nuova “Europa del buon senso”

L’Europa del buon senso parte a Milano con la costruzione di una nuova Ue con la Lega alla guida e in pole position Matteo Salvini.

“Due pilastri, quello dell’Europa del lavoro, dello sviluppo, come voleva costruire il trattato di Maastricth, tradito dagli euroburocrati e dai partiti, e l’Europa dei popoli liberi di vivere la propria identità, come aveva sancito San Giovanni Paolo II.

Il fatto che questo programma parta proprio da Milano” commenta Laura Molteni consigliere comunale leghista a Palazzo Marino -, città scelta da Matteo Salvini nella conferenza stampa ‘Verso l’Europa del buonsenso”, “è di ottimo auspicio”.

“Da Milano sono partite tutte le più grandi rivoluzioni sociali e politiche, ora la marcia che innesta la Lega per il rinnovo del parlamento europeo è in sintonia con lo spirito ambrosiano, fatto di solidarietà prudente, di senso del lavoro e di una visione europea cristiana, come era nelle intenzioni dei padri fondatori”.

Con la Lega i Popoli possono rialzare la testa, contro un’idea di Europa ridotta a mercato finanziario e regole ottuse.

La nostra European Alliance of People and Nation, sarà la casa dei cittadini, forza di governo in Europa, garante dei confini dell’Europa e dei diritti degli europei prima di qualunque altro. Obiettivo: difendere l’identità culturale europea”.

Come affermava Robert Schuman, nel 1958, “Bisogna che ci rendiamo conto che l’Europa non può limitarsi, alla lunga, ad una struttura meramente economica.

Occorre che essa diventi anche una salvaguardia «per tutto ciò che rende grande la nostra civiltà cristiana: dignità della persona umana, libertà e responsabilità dell’iniziativa individuale e collettiva, dispiegamento di tutte le energie morali dei nostri popoli”. Questa è la strada segnata oggi da Matteo Salvini”, conclude Molteni.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento