Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 10 Aprile 2019 alle 6:16

Luino, Istituto Bernardino Luini, scuole medie in allarme

Stamane presso le scuole medie dell’Istituto Bernardino Luini si è svolta una riunione riguardante il sistema di allarme e sicurezza.

L’intervento coinvolgerà cinque plessi scolastici dove verra’ installato un antifurto collegato alla centrale operativa della VCV Spa Vigilanza Citta’ di Varese che invierà una pattuglia armata in caso di attivazione dell’allarme.

All’incontro hanno presenziato il Vice Sindaco del Comune di Luino Alessandro Casali insieme alla Dirigente Scolastica Raffaela Menditto con il suo Vice Giovanni Manserra e le insegnanti fiduciarie di ogni plesso scolastico.

“Conosciamo l’ottima professionalità della Vigilanza Città di Varese e confidiamo nella buona riuscita del progetto – commenta il Vice Sindaco Alessandro Casali.

Sono soddisfatto del risultato raggiunto, dopo quanto accaduto ultimamente, ci siamo attivati per garantire la sicurezza dei nostri ragazzi e dello stabile”.

Anche la Dirigente Menditto esprime il suo plauso per l’iniziativa. “Ringrazio l’Amministrazione Comunale per questa scelta che mi fa sentire più tranquilla e sicura.

Mi auguro che il sistema di sicurezza ed il servizio di intervento della pattuglia possano dissuadere qualche malintenzionato.

I fatti degli anni trascorsi mi hanno spezzato il cuore, anche perché accaduti proprio a noi così vicini alla famiglia e alla società”.

Marco Casarin, amministratore delegato di VCV spa conclude:“VCV Spa è sempre orgogliosa di collaborare con le Istituzioni Pubbliche per cercare di diminuire il rischio di intrusioni e soprattutto di danni alle strutture scolastiche.

Certamente aver approntato dei sistemi di allarme, collegati con la centrale operativa rende meno appetibili i plessi da parte dei malintenzionati.

Ovviamente VCV spa opera sempre in stretta collaborazione con le Forze dell’Ordine le quali da sempre si attivano rapidamente quando si sono riscontrate effettive criticità dovute a reati contro il patrimonio e segnalate dalle guardie giurate.”

Lascia un commento