Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Busto Arsizio, Comunità Giovanile, per una città sempre più sportiva e talentosa

Luca Folegani, in rappresentanza di Comunità Giovanile, con sede in vicolo Carpi 5 a Busto Arsizio, ci scrive per una questione che sta a cuore a lui e alla comunità, ma non solo.

Sì, perché è una faccenda che ha alzato non poche polemiche nella città.

“Si tratta della spesa di 200mila euro che Lega calcio serie C impone per adeguare il nostro glorioso stadio Speroni” ci spiega.

Pur non concordando con questa folle spesa e in accordo con quanto ritenuto dal Sindaco Antonelli, Folegani con Comunità Giovanile si sente di esortare l’amministrazione a cogliere questa imposizione come stimolo.

“Uno stimolo a rendere lo stadio Speroni all’altezza della gloriosa squadra biancoblu che si accinge a concludere un campionato in serie C ad alti livelli, al di sopra delle più rosee aspettative, con una società solida capeggiata da persone ricche di passione e competenza” afferma Luca.

Inoltre, ricorda: “Alle vicende legate allo stadio, si aggiungono quelle del Palaginnastica, dove le recenti complicazioni hanno momentaneamente arrestato la realizzazione di un palazzetto che avrebbe dato lustro all’area occupata da dieci anni dall’ecomostro del palaghiaccio” così come lo definisce, a onor del vero, Folegani.

“A Busto Arsizio negli ultimi anni lo sport ha dato grandi soddisfazioni alla città.

Dimostrazione ne è stata la vittoria della coppa Cev da parte della Uyba, senza dimenticare le eccellenze nella ginnastica, nella pallanuoto e nella scherma, risultati a cui ha contribuito la presenza di infrastrutture ad alti livelli, la piscina Manara, il palayamay o il campo di atletica per dirne alcune” continua il giovane.

“Investire sullo sport a Busto Arsizio, sia con riferimento allo Speroni sia al Palaginnastica, non avrebbe necessariamente valenza negativa: le strutture sportive all’avanguardia sono un buon punto di partenza per fare ancora più grandi le eccellenze sportive della città e magari un giorno Busto Arsizio diventerà una capitale dello sport che possa addirittura sognare di ospitare le Olimpiadi”.

Così, speranzosi e sognanti, attendiamo di vedere i progressi di una
Busto grande e all’altezza dei suoi campioni.

Francesca Cisotto

Please follow and like us:
error

Lascia un commento