Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Emanuele Monti (Lega): “Medici specializzandi a supporto di Avis”

Donatori del sangue, approvata all’unanimità Risoluzione in Consiglio regionale. Emanuele Monti (Lega): “Medici specializzandi a supporto di Avis”

Emanuele Monti

Milano, 26 marzo – Gli specializzandi di medicina potranno essere impiegati nei centri Avis per aiutare nella raccolta del sangue.
È stata approvata all’unanimità la Risoluzione “Determinazioni in ordine alle disponibilità di personale medico presso le unità di raccolta sangue ed emoderivati”, proposta da Emanuele Monti (Lega), Presidente della III Commissione Sanità e Politiche Sociali di Regione Lombardia.

“Un provvedimento per dare un sostegno all’associazione che fornisce un contributo fondamentale all’encomiabile opera di Avis – spiega Monti – realtà fondamentale per l’aiuto

Così Emanuele Monti (Lega), Presidente della III Commissione Sanità e Politiche Sociali di Regione Lombardia, dopo l’audizione che si è svolta oggi durante la seduta di Commissione con i referenti dell’Avis Regionale Lombardia.

“L’Avis è una realtà fondamentale per la raccolta del sangue, con numeri di enorme rilevanza – spiega Monti – in Lombardia, dove l’associazione nacque nel 1927, conta oggi ben 270.357 soci su oltre un milione e 300mila soci a livello nazionale”.

“La Risoluzione – prosegue il Presidente della Commissione – prevede una serie di richieste importanti, a partire dall’impegnare la Giunta, e in particolar modo l’Assessore al Welfare, ad individuare un modo idoneo per soddisfare la sempre maggiore necessità di medici nelle realtà che operano i prelievi e la raccolta, consentendo l’uso di medici specializzandi presso le unità di raccolta del sangue e di emocomponenti dell’Avis, ricomprendendo queste attività direttamente nel percorso di formazione e quindi riconoscendo i crediti formativi”.
“Chiediamo inoltre di promuovere in Conferenza Stato-Regioni presso il Governo nazionale, una revisione delle tariffe di cessione degli emoderivati e delle quote di rimborso per le attività svolte dall’Avis – sottolinea Monti – la promozione, la tutela e la difesa dell’attività di raccolta del sangue, svolta in misura preponderante in Lombardia proprio da Avis, rappresenta una battaglia portata avanti dalla Lega e dallo stesso Matteo Salvini in moltissime occasioni”.

Il Presidente Monti ha quindi lanciato, poco prima del voto, una proposta a tutta l’assemblea: “Per dare il buon esempio, propongo di fare una donazione di sangue, da parte di tutti noi eletti, in una giornata dedicata quindi in Consiglio regionale”, conclude l’esponente della Lega.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento