Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Varese: basket in carrozzina serie A

Varese: basket in carrozzina serie A
Varese: basket in carrozzina serie A

Sabato 16 Marzo alle 17:00 al Palazzetto Sportivo del CUS Insubria, si disputerà il tredicesimo incontro del campionato di serie A FIPIC (federazione italiana pallacanestro in carrozzina). Si scontreranno i padroni di casa Handicap Sport Varese contro SBS Bergamo.

Il piccolo derby lombardo sarà decisivo per iniziare a decretare i possibili piazzamenti in classifica, piazzamenti importantissimi in vista della fase dei play out del campionato, che sia Bergamo che Varese dovranno affrontare.
L’Handicap Sport Varese quest’anno sta lottando con le unghie e con i denti per raggiungere la salvezza ed evitare una retrocessione in un campionato di serie B. Con soli due punti a referto in classifica per le ambedue formazioni, sabato si prospetta una partita molto intensa ed emozionante. Ciò che ci serve, è un gran tifo, ma prima di tutto…che vi divertiate.

La Serie A 2018-19 è la 42ª edizione del massimo campionato italiano di pallacanestro in carrozzina che vede la partecipazione di otto squadre che si affrontano in un girone all’italiana, con partite di andata e ritorno.
Alla fine della stagione regolare le prime quattro squadre affronteranno i play-off per lo scudetto che si giocheranno nelle semifinali al meglio di tre partite per poi arrivare alla finale che si giocherà al meglio di 5 partite.
Le squadre tra il quinto e l’ottavo posto disputano i play-out, da giocarsi in partite di andata e ritorno in semifinale e con una finale alla meglio delle tre gare. La squadra che risulterà sconfitta in tre incontri retrocederà in Serie B.

Lo svolgimento della gara è regolato in tutto e per tutto come quello di una partita di pallacanestro per normodotati.

Prima di iniziare ufficialmente l’attività, tutti gli atleti sono sottoposti ad una valutazione sul campo da parte di una Commissione Classificatoria e in base alle capacità funzionali residue, ad ogni giocatore viene assegnato un punteggio che internazionalmente va da 1,0 a 4,5.
Cioè ad un handicap maggiore (e quindi a potenzialità fisiche minori come, ad es. un paraplegico con scarso o nullo controllo del tronco) corrisponde un punteggio di 1,0 punti e, viceversa, ad un handicap meno importante (es. un amputato ad una gamba sotto il ginocchio) corrisponde il punteggio maggiore.
In Italia è possibile schierare un giocatore normodotato che verrà valutato con un punteggio di 5 e al fine di garantire equilibrio tra le squadre, durante le partite la somma dei valori di ogni quintetto non deve superare i 14,5 punti.

In sostanza si può dire che il basket in carrozzina è uno dei pochi sport per disabili che schiera contemporaneamente in campo atleti con diversi tipi di disabilità e soprattutto diverso potenziale fisico.

Varese 13 marzo 2019

Fabrizio Sbardella

Please follow and like us:
error

Lascia un commento