Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 12 Marzo 2019 alle 8:21

“Nuove tecnologie e lavoro del futuro”

“Nuove tecnologie e lavoro del futuro”
“Nuove tecnologie e lavoro del futuro”

“Offrire gli spunti necessari a capire quale deve essere il cambio di marcia mentale del commerciante, aprendogli gli occhi sulle nuove tecnologie che, inevitabilmente, cambieranno il modo di fare acquisti e di proporsi sul mercato”.

Renato Chiodi, presidente di Ascom Gallarate e Malpensa, così introduce il viaggio nel mondo che verrà, evento in programma al Teatro Condominio il prossimo 15 marzo (ore 20.30, ingresso gratuito su prenotazione).
“Nuove tecnologie e lavoro del futuro” è il titolo della serata ad inviti organizzata in partnership da Ascom Gallarate-Malpensa e Banca Mediolanum.

“Si tratta di un appuntamento con il quale sintetizzeremo lo sforzo che stiamo portando avanti per cambiare la cultura d’impresa. A dicembre con il Gran Galà abbiamo creato un’occasione di incontro, di conoscenza, utile a rafforzare negli associati lo spirito di appartenenza. Con il nuovo anno siamo invece passati dalla teoria alla pratica, organizzando una serie di lezioni con le quali abbiamo spiegato come catturare nuovi clienti. La serata del 15 marzo è un ulteriore passo avanti del percorso intrapreso negli ultimi mesi, perché combina l’aspetto ludico-conviviale con quello istruttivo”.
In sala, ad ascoltare Giancarlo Orsini (esperto intenzionale di nuove tecnologie) e a vedere le sue anticipazioni sul mondo di domani, ci saranno ovviamente i commerciati dei 23 comuni del territorio di Ascom, ma anche gli studenti delle scuole superiori di Gallarate. , sottolinea il numero uno di Ascom Gallarate e Malpensa, “è una importante porta che si apre e che vogliamo resti spalancata. Rivolgersi alle nuove generazioni, a coloro che rappresentano il nostro futuro, è per noi imprescindibile. Ringrazio i dirigenti per la loro disponibilità e sono certo che il rapporto di collaborazione proseguirà”.

Ma Ascom non si ferma. Una volta archiviato l’evento al Teatro Condominio, si tornerà a concentrarsi sugli incontri formativi indirizzati agli associati. “Proseguiranno i corsi”, conclude Chiodi, “e sul tavolo abbiamo già alcune questioni che stiamo affrontando. Ci stiamo ad esempio concentrando su quella degli spazi commerciali sfitti: stiamo portando avanti un lavoro di analisi e stiamo ipotizzando alcune contromisure, una di questa potrebbero essere i temporary shop. Sappiamo che l’amministrazione comunale di Gallarate è attiva sulla questioni degli affitti e, in tal senso, è stato aperto un dialogo con l’assessore al Commercio Claudia Mazzetti. Il nostro intento, come sempre, è collaborare, partendo da un passo molto semplice, ovvero quello di mettere le parti in causa attorno a un tavolo. Del resto l’obiettivo di tutti è lo stesso: rilanciare il commercio. E per raggiungerlo bisogna fare rete”.

Please follow and like us:

Lascia un commento