Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

AmoreItalia, aiutiamoli a casa loro

Integrazione, Foad Aodi a nome dei nostri movimenti lancia il manifesto #AmoreItalia(Aiutarli a casa loro e in Italia)

L’ Associazione medici di origine straniera in Italia (Amsi) ,Le Comunità del Mondo Arabo in Italia (Co-mai),Emergenza Sorrisi Ong ,Unione Medica Euro-mediterranea (Umem) ,la Confederazione Internazionale laica interreligiosa (Cili-Italia) e il Movimento internazionale interprofessionale  Uniti per Unire con le sue oltre 1000 tra associazioni ,comunità, organizzazioni e confederazioni, lanciano il Manifesto Prima di tutto e tutti#AmoreItalia (Aiutarli a casa loro e in Italia). Si tratta di  proposte concrete e progetti di cooperazione internazionale che rispondono alle esigenze della popolazione in loco, formando i professionisti della sanità e intensificando lo sviluppo dei  servizi socio-sanitari,  informando cosi le popolazioni sulla situazione politica reale presente in Europa e in Occidente. Il tutto  per combattere il mercato degli esseri umani , la violenza contro le donne , il traffico dei minorenni non accompagnati, per ridurre i “falsi viaggi  della speranza” ed intensificare i ritorni in patria pet chi ha dovuto lasciare  il suo paese per cause di forza maggiore , nella speranza di ritornare a vivere nella serenità, cosi come hanno fatto 20 mila rifugiati che sono tornati in Siria provenienti dai  confini tra Libano e  Giordania negli ultimi mesi – così dichiara Foad Aodi Fondatore Amsi e Co-mai nonchè Consigliere Omceo di Roma e Coordinatore Area rapporti con i Comuni e Affari Esteri e Area Riabilitazione.

Ecco il Manifesto #AmoreItalia; “Aiutarli a casa loro e in Italia” Proposto alle Istituzioni competenti da parte di;
Amsi, Co-mai, Umem, Cili-ITALIA,Uniti per Unire ed Emergenza Sorrisi*

•#Prima aiutarli a casa loro e in Italia;
•#Prima siamo tutti figli di un unico Dio;
•#Prima gli italiani e i cittadini di origine straniera  uniti per la sicurezza dell’Italia;
•#Prima evitare le divisioni in categorie o partiti politici  in base al colore della pelle, della nazionalità o della religione;
•#Prima la tutela dei diritti umani, il diritto alla salute ,al lavoro ,allo studio e al vivere con serenità ,amore e senza sofferenza;
•#Prima la legalità e la trasparenza, no alle interpretazione  e alle cure “fai da te ” nel nostro nome
•#Prima combattere la disoccupazione ,le diseguaglianze la povertà e la paura e il pregiudizio nei confronti del diverso;
•#Prima una nuova legge sull’immigrazione sui diritti e sui doveri che coinvolga uniformemente i Paesi Europei per una vera cooperazione internazionale e solidale;
•#Prima combattere  la fuga dei cervelli dall’ Italia e dai nostri paesi di origine migliorando  le offerte lavorative per i giovani;
• #Prima tutelare i medici e professionisti della Sanità  nei luoghi di conflitto  in tutto il mondo;
• #Prima le politiche dei due binari; integrazione e sicurezza,  per lo sviluppo del dialogo interculturale ed inter-religioso e per contrastare qualsiasi forma di discriminazione e razzismo;
• #Prima accordi bilaterali tra l’Italia e i Paesi più coinvolti per una immigrazione programmata e qualificata;
• #Prima l’istituzione di nuovi centri di accoglienza nei territori di transito per ridurre l’immigrazione irregolare contrastando  la tratta degli esseri umani;
• #Prima la buona informazione per favorire la  convivenza , il dialogo tra i popoli e l’unità tre le diversità, combattendo la ” guerra tra poveri” ;
• #Prima la cooperazione economica tra Italia e i Paesi di origine  abbattendo il muro della burocrazia valorizzando le eccellenze italiane ;
• #Prima l’istituzione di   sportelli di ascolto e mediazione culturale nei vari comuni insieme a corsi di lingua italiana e cultura italiana;
• #Prima combattere il fenomeno dello sfruttamento lavorativo sia minorile quanto adulto;
• #Prima combattere lo sfruttamento sessuale minorile e il mercato nero dei trapianti d’organo ;
• #Prima combattere la “guerra alle religioni” compresi tutti gli estremismi;
• #Prima valorizzare la buona integrazione e l’immigrazione qualificata con le buone pratiche;
• #Prima promuovere gemellaggi e patti d’amicizia tra  comuni , città italiane con i paesi di origine;
• #Prima promuovere lo scambio socio-sanitario ,scolastico e universitario;
• #Prima creare più servizi sanitari e sociali nei posti disagiati  e campagne di educazione sanitarie e scolastiche.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento