Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Trecate, crolla il soffitto di una scuola durante una festa di compleanno, 5 Feriti

53836665_10218490699769856_2671625363561381888_n

Succede a Trecate in provincia di Novara, quando nel tardo pomeriggio e precisamente attorno alle 18, così d’improvviso cede il soffitto,  doveva essere un pomeriggio di festa per un bambino che stava festeggiando il suo compleanno, e invece quello che doveva essere un bel ricordo, si è trasformato in terrore e spavento, quando così di colpo il soffitto è caduto sopra di loro assieme a calcinacci, lamiere e lampadari, ci sono stati 5 feriti, tra cui 3 adulti, 1 ragazzo di 15 anni e 1 di sei anni, trasportati con le ambulanze al Pronto Soccorso a Novara coi codici giallo e verde, ma poteva trasformarsi in una strage con proporzioni ben peggiori.

 

Riportiamo questo sfogo di un genitore, tratto da Facebook

“”Sono un papà …
Sono un marito …
Sono un essere umano …
Quello che è successo oggi faccio ancora fatica a realizzarlo!
Sono scosso perché c’erano mia moglie, i miei amici, altri genitori … e soprattutto i nostri figli … e mia figlia!!!
Ora il mio pensiero è rivolto unicamente a chi è in ospedale …
Chiedo solo di tacere a chi non c’era …
Chiedo solo di tacere a quelli che “sono solo due calcinacci e polistirolo” …
Chiedo di tacere anche a quelli che “era solo intonaco” …
Chiedo di tacere a chi “povere suore e poveri bimbi che lunedì niente scuola perché sarà chiusa” …
State zitti soprattutto voi che il pensiero è a “come faranno le famiglie che devono lavorare e non possono portare i figli a scuola” … perché prima di parlare dovreste vedere lo sguardo fisso e perso di chi veniva portato via su una barella …
Chiedo di tacere a chi “non è colpa di nessuno se non esiste più l’ambulanza a Trecate” … capiamo bene prima il perché e cosa poter veramente fare prima che sia troppo tardi per chiunque in questa città di 21.000 persone …
State in silenzio se non avete sentito le urla e i pianti di bambini di 5 anni …
State in silenzio tutti … tutti voi che pensate che il fatto che non ci sia stata una tragedia, giustifichi il fatto che alla fine quindi non era poi così grave …
State davvero in silenzio se pensate che chi ha vissuto in prima persona quello che è successo oggi, ora è solo ancora spaventato a morte e in silenzio tra se e se, pensa continuamente a quanto invece sarebbe potuto succedere …
Fate silenzio almeno questa notte … perché mia figlia e mia moglie faticano a dormire …
State in silenzio tutti … e per una volta portate pazienza e ascoltate la rabbia e lo sfogo dettati dallo spavento e dalla paura di un essere umano, di un marito … ma soprattutto di un padre …
“”

Please follow and like us:
error

Lascia un commento