Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Fagnano Olona, video e foto dei seri danni alla sede della Lega, continuano le operazioni di pulizia e sgombero

Se non ci sono novità sul fronte delle indagini, almeno per il momento sull’atto vandalico, sono invece in pieno svolgimento le operazioni di pulizia e sgombero all’interno dei locali della sede della Lega di Fagnano Olona.

Se i vetri delle porte e della vetrina sono stati raccolti in maniera abbastanza agevole, è molto difficoltosa la rimozione della malefica polverina degli estintori vuotati per dispetto all’interno dei locali.

Essendo finissima è letteralmente finita ovunque, i danni sono notevoli e a farne le spese è stato soprattutto il materiale informatico.

Sembrava nevicato quando i Carabinieri hanno forzato la porta per entrare e visionare l’interno, da quanta polvere c’era a terra che ostacolava perfino la rotazione in apertura della porta.

Non era mai successo un fatto di questa portata, qualche manifesto strappato più volte o una bandiera rubata, ma questo atto vandalico è senza precedenti per un paese “tranquillo” come Fagnano.

Non era mai successo, i militanti erano increduli davanti a tanto accanimento, come del resto il Sindaco Simonelli.

A rincuorarli forse sono stati i tantissimi messaggi di vicinanza e di affetto giunti dai cittadini accorsi presso la sede di via Dante e dalle tante persone che si sono aggiunte vedendo i vetri a terra e un capannello di gente sul marciapiede per diverse ore della giornata.

“Se le operazioni di pulizia interne sono scattate durante il weekend grazie alla disponibilità di militanti e di semplici cittadini, all’esterno siamo subito intervenuti per mettere in sicurezza le vetrine per evitare che qualcuno si facesse male”, commenta amareggiato e deluso il segretario Fausto Bossi.

Messaggi di solidarietà sono arrivati bipartisan da tutti i gruppi presenti in consiglio comunale e da tutti i livelli istituzionali: dai parlamentari, a consiglieri provinciali e regionali, da esponenti governativi con il senatore Stefano Candiani e il Sottosegretario alla Presidenza del consiglio Giancarlo Giorgetti in prima fila.

Tanto è stato forte l’eco della notizia e l’amicizia dei fagnanesi con i loro rappresentanti ai vertici dello Stato, che perfino il Ministro e Vicepremier Matteo Salvini ha pubblicato sui suoi account social dei commenti e le immagini sul grave danneggiamento fagnanese.

Non sono certo queste le intimidazioni che fermano i padani, che molto presto faranno tornare la sede ancora più bella e accogliente di prima.

Domenica mattina, 10 marzo, infatti, hanno organizzato un gazebo di solidarietà proprio di fianco alla storica sede di via Dante danneggiata.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento