Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Busto Arsizio, un prezioso ricordo di Carlo Maciachini

Maciachini, un positivista eclettico. Questo è il titolo del volume dedicato all’opera di Carlo Maciachini, a cura di Carla De Bernardi e Lalla Fumagalli, edito da Jaca Book.

In occasione infatti del bicentenario della sua nascita, si
rende omaggio ad un architetto che fù nella seconda metà dell’800 uno degli
interpreti più illustri dello stile neogotico.

Precursore del Liberty, era nato a Induno Olona nel 1818,
dove nel suo ultimo trentennio di vita ampliò la chiesa di San Giovanni
Battista ed ampliò il cimitero.

Il maestro eclettico si formò all’accademia delle belle arti di Brera e si occupò principalmente della costruzione o ristrutturazione di edifici funerari e di chiese, tra cui ricordiamo il tempio San Spiridone di Trieste e il cimitero monumentale di Milano.

Incontro che si svolge in biblioteca, presso la sala Monaco in via Borrino a Busto Arsizio alle 18 grazie agli interventi dell’assessore alla cultura Manuela Maffioli, la presidente associazione amici del monumentale Carla De Bernardi e l’architetto Augusto Spada

Please follow and like us:

Lascia un commento