Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Palayamamy: Unet E-Work vs Banca Valsabbina 3-0

Palayamamy: Unet E-Work vs Banca Valsabbina 3-0

Non tradisce le attese dei suoi tifosi la Unet E-Work Busto Arsizio che batte al Palayamamay con un tondo 3-0 la Banca Valsabbina Millenium Brescia. Gennari e compagne, diversamente rispetto alla gara di andata, in cui la strada per il successo era stata assai complicata, stasera hanno sempre condotto nel punteggio, rompendo abbastanza velocemente la resistenza delle avversarie in avvio di set.

La UYBA, che ha ritrovato un’ottima Grobelna, continua nell’arco della gara e premiata come MVP (12 punti, 46% offensivo), ha potuto contare sul contributo di una Leonardi in formato stellare, più volte protagonista di recuperi straordinari e applaudita per un minuto esatto dal pubblico per un recupero pazzesco sul 15-13 del terzo set.

Una brillante Orro ha trovato spunti positivi anche da Herbots, sempre carica e a segno 16 volte (top scorer, 42%).

Da segnalare,tra le tante note positive, anche il rientro in campo di Samadan, inserita per Bonifacio a metà del terzo parziale.

Unet E-Work vs Banca Valsabbina 3-0

Per Brescia, senza Washington, buone le prove di Rivero (12 con il 48%) e Villani (10).

Sala stampa:

Giulia Leonardi: “Un risultato che ci voleva, siamo partite carichissime perchè sapevamo che Brescia è una squadra che può metterci in difficoltà, così come era stato all’andata. Importante anche aver chiuso in fretta perchè domani saremo di nuovo in palestra per preparare la semifinale di CEV di martedì. Il mio recupero nel terzo set? Non so se sia il più bello del campionato, ma i lunghi applausi del Palayamamay mi hanno emozionato”.

Marco Mencarelli: “Abbiamo giocato molto bene, qualche ingenuità nella prima metà dei set, ma poi bene. Brescia ha fatto cose belle, ma noi siamo stati più strutturati ed organizzati, soprattutto nelle situazioni di gioco con il palleggiatore non con palla in mano. Ci aspetta un finale di campionato duro, anche perchè dovremo gestire le energie e tenere viva tutta la squadra per arrivare in fondo anche in CEV”.

Starting six: la UYBA parte con Orro – Grobelna, Bonifacio – Berti, Gennari – Herbots, Leonardi libero. Brescia risponde con Di Iulio – Nicoletti, Miniuk – Veglia, Villani – Rivero, libero Parlangeli.

In pillole: 

Nel primo set l’avvio è equilibrato (4-4 Grobelna), con Brescia che ottiene il primo break sfruttando la potenza di Rivero e il muro di Di Iulio (5-7). La UYBA pareggia presto grazie al muro di Berti (7-7), che si rende protagonista anche dell’ace del 10-8 che lancia le farfalle. Nicoletti regala l’11-8 e induce Mazzola al time-out, Herbots con una doppietta da posto 4 allunga (13-9); la belga passa anche da 2 per il 14-10, Bonifacio dal centro fa 15-11, ancora Herbots si mette in evidenza con la pipe del 17-12. Rivero attacca largo il 18-12 (tempo Mazzola), poi insieme a Villani (muro) prova il recupero (18-14); Nicoletti sbaglia ancora (20-14), Herbots e Berti portano al 23-15. La doppietta di Veglia fa chiamare tempo a Mencarelli (23-18), ma la UYBA chiude presto con Bonifacio che mura il 25-18.

A tabellino: Herbots 7,
Bonifacio 3, 3 a testa per Rivero, Veglia e Villani.

Secondo set: senza grandi sussulti si parte ancora in equilibrio (7-7), poi Leonardi paratutto e Grobelna chiude il bello scambio che porta all’8-7; Sui servizi ficcanti di Orro, Herbots conferma l’ottima vena della serata e, anche grazie a Bonifacio e ancora alle difese di Leonardi, allunga (11-9, 12-10). L’errore di Bonifacio rimette tutto in pari (12-12), Nicoletti lascia andare il braccio per il 13-13, Berti e Gennari provano ancora a fuggire (15-13). L’attacco di prima intenzione di Orro fa chiamare time-out a Mazzola (16-13), il muro di Gennari fa volare le farfalle (17-13); Brescia non molla (18-16 Rivero, 19-17 e 20-18 Villani), ma l’ace di Herbots rimette tutto a posto per le biancorosse (22-18 tempo Brescia). Gennari realizza il 23-19 e nel finale due errori ospiti portano al 25-20.

A tabellino: Grobelna
6, 4 a testa per Gennari ed Herbots, Villani 5.

Terzo set: il muro di Berti e l’ace di Gennari e l’attacco di Grobelna fanno partire alla grande la UYBA (3-0); Herbots firma il 4-0 e fa chiamare tempo a Mazzola e al rientro in campo Miniuk trova il primo punto per Brescia (4-1). Orro è ispirata e serve alla perfezione per due volte Herbots (7-2), Bonifacio allunga proprio sul servizio della palleggiatrice (8-2). Villani e Rivero provano a riaccendere le ospiti (11-8), Nicoletti ingrana con la pipe del 12-9. Dopo il 13-9 di Grobelna, Mencarelli inserisce Samadan per Bonifacio, mentre Gennari colpisce con la pipe del 14-10 e Veglia sprona le sue con l’attacco del 14-11. Nicoletti risponde a Grobelna (15-12), Leonardi vola (grandi applausi per lei) e Gennari chiude lo splendido 16-13. Grobelna picchia forte il 17-14, Rivero e Nicoletti regalano il 18-14 e il 19-14 (tempo Mazzola). 

Il finale è tutto in discesa: Orro mura il 23-16, Nicoletti regala ancora il 24-16, Herbots chiude 25-18.

Il tabellino 

Unet E-Work Busto
Arsizio – Banca Valsabbina Millenium Brescia 3-0 (25-18, 25-20, 25-18)

Unet E-Work Busto Arsizio: Piani ne, Peruzzo ne, Herbots 16, Grobelna 12, Gennari 9, Cumino ne, Orro 4, Leonardi (L), Bonifacio 6, Meijners ne, Berti 5, Samadan, Botezat. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute vincenti 4, errate 7. Muri: 5.

Banca Valsabbina Millenium Brescia: Biava 3, Rivero 12, Norgini, Manig, Di Iulio 2, Pietersen ne, Villani 10, Parlangeli (L), Bartesaghi, Nicoletti 9, Veglia 6, Miniuk 3. All. Mazzola. Battute vincenti 0, errate 3. Muri: 5.

Arbitri: Zanussi –
Goitre

Incasso: 7429 euro

Spettatori: 2228

foto di Gabriele Alemani

Please follow and like us:

Lascia un commento