Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

BUSTO ARSIZIO. FORZA NUOVA. PASSEGGIATA PER LA SICUREZZA IN CENTRO

Nelle prime serate di mercoledì 27/2 e giovedì 28/2 i militanti di Forza Nuova Provincia di Varese hanno svolto nel centro di Busto Arsizio diversi sopralluoghi: percorsa Via San Michele, Via Montebello, Piazza Santa Maria, Via San Antonio, Via Cavour, Piazza San Giovanni, Via Tettamanti, Via Solferino, Via Milano, Corso XX Settembre, Via Fratelli d’Italia, Piazza Garibaldi, Via Galilei, Viale Duca d’Aosta, Via Mameli luoghi, soprattutto recentemente, frequentati da compagnie di giovani dedite al consumo e alla diffusione di stupefacenti, ai vandalismi, alla microcriminalità; iniziative che hanno avuto un’evoluzione più che immediata: un maxi blitz dei carabinieri, svolto nello stesso quadrante cittadino, nella tarda serata di giovedì 28/2 ha portato all’arresto di un 45enne colpevole di aver violato i domiciliari a seguito di una condanna per reati contro il patrimonio, alla denuncia per spaccio di un 20enne trovato in possesso di una importante quantità di marijuana, alla denuncia di un 18enne per guida senza patente, alla denuncia di due donne per furto ed alla segnalazione, come abituale consumatore di stupefacenti di due 20enni fra l’altro bivaccanti fra le vie del centro. Russo Federico, responsabile provinciale forzanovista, intende affermare: << nello svolgere le nostre passeggiate per la sicurezza generalmente ci troviamo ad ostacolare l’operato di ladri, violentatori, rapinatori e l’effetto diretto ed indiretto ( con la nostra presenza, con i nostri esposti istituzioni, forze di pubblica sicurezza talvolta dormienti “drizzano le antenne” ) della nostra azione è ancora più efficace per questi recenti casi di micro-criminalità che comunque hanno arrecato tanto fastidio a residenti, commercianti, civili frequentatori del centro. Facciamo delle segnalazioni la nostra principale fonte d’ispirazione: ogni testimonianza, appena verificata la sua fondatezza, diventa nostro agire diretto per ristabilire l’ordine e la sicurezza; invitiamo i cittadini a continuare a rivolgersi ai nostri recapiti e perché no ad aderire e partecipare alle tante nostre iniziative. Il cambiamento si fa nelle strade, non sullo smartphone >>

Please follow and like us:
error

Lascia un commento