Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Malnate, “Un gesto d’amore, raccontato da Don Maurizio Gagliardini”

A conclusione delle varie iniziative del mese di febbraio – Mese per la Vita – organizzate dal Centro di Aiuto alla Vita di Malnate, la Conferenza che si terràil 1 marzo alle ore 21 presso l’Oratorio Femminile in p.zza San Martino 1 a Malnate,  si annuncia davvero interessante in quanto aiuterà a scoprire e capire alcuni gesti d’amore molto particolari. I gesti che i volontari dell’Associazione Difendere la Vita con Maria compiono ogni giorno per promuovere la cultura della vita, i diritti del concepito, e per operare concretamente quell’atto di pietà – opera di misericordia – che è il seppellimento dei bambini non nati a causa di un aborto spontaneo o volontario.

Don Maurizio Gagliardini, presidente dell’Associazione, insieme alle volontarie della sede di Varese interverranno alla Conferenza che ha come titolo :

“Un abbraccio alla vita, una pietà finalmente ritrovata…”

Il gesto del seppellimento, insegnato dalla Chiesa e previsto dalle legge italiana è un atto che restituisce onore e dignità ad un corpicino e sta alle fondamenta di quella civiltà della vita e dell’amore auspicate da San Giovanni Paolo II nell’Enciclica dell’Evangelium Vitae. L’Associazione si pone anche come sostegno spirituale, medico, psicologico e pedagogico per tutti i genitori che cercano di guarire le ferite dell’anima dopo aver vissuto il dramma dell’aborto. Sapere come e dove opera può essere un aiuto concreto per chi si trova in difficoltà in particolari momenti della propria vita. A chiedere supporto al numero verde dell’associazione non sono soltanto le donne. Ci sono anche tanti uomini, padri che non riescono ad elaborare il lutto e il dolore provocato dalla perdita di un figlio. E’ grazie ad un attento ascolto delle sofferenze e ad professionale lavoro di squadra che l’Associazione riesce ad offrire l’accompagnamento globale delle persone e delle famiglie nella genitorialità ferita

Please follow and like us:
error

Lascia un commento