Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Saronno, al lavoro su ripiantumazione, piste ciclabili, fognature e marciapiedi

Le fognature devono essere rifatte: basta polemiche sulle piante. Il volume di verde verrà mantenuto, verrà creato un corridoio sicuro per la mobilità debole tra centro città e stadio, piscina, Pala EXxbo e Pala Dozio.

A
distanza di alcune settimane dalle polemiche emerse in merito all’operazione di
avvio lavori di rifacimento di Via Roma, la Lega ribadisce l’importanza di
portare avanti senza esitazioni il progetto in corso.

“Creare
una pista ciclabile a senso unico non ci pare un progetto che vada
nell’interesse della mobilità debole, dei pedoni, delle biciclette: ci stupiamo
che simili proposte vengano da chi amministrava la città in precedenza e niente
è riuscito a combinare.” – ha commentato Angelo Veronesi, capogruppo consigliare
Lega Nord e Presidente della Commissione Urbanistica e Opere Pubbliche.

“Su
questo tratto di strada dovranno essere rifatte le fogne. Durante l’intervento
sulle fogne molte radici dei Bagolari presenti dovranno essere tagliate
rendendo le piante instabili e a forte rischio di crollo, mettendo a rischio
l’incolumità dei passanti. Se le piante non avessero rotto le fogne, ora non
saremmo costretti a tagliarle. Dispiace molto, ma è una necessità tecnica”.

“La
Lega Nord – ribadisce Angelo Veronesi – ha chiesto di calcolare la quantità di
CO2 assorbita dall’attuale volume di verde che dovrà essere necessariamente
abbattuto in via Roma e di prevedere di ripiantumare lo stesso volume di verde
distribuendolo tra via Roma, i parchi cittadini ed il parco Lura.

Il
mantenimento del volume di verde è un impegno che ci siamo presi e che
garantirà nei prossimi anni non solo il mantenimento, ma addirittura un aumento
del volume di verde grazie alla crescita delle nuove piante: siamo il primo
Comune ad adottare un simile provvedimento per mantenere il volume di verde e
ridurre l’inquinamento.

Sono
anni che il Comune sostituisce i Bagolari con altre essenze come Aceri e/o
Tigli, segno che il problema delle radici non è nuovo e che non ci sono soldi
per rifare continuamente i marciapiedi, però nessuno, nemmeno chi adesso
protesta e che era a capo delle opere pubbliche nella passata amministrazione,
ha mai pensato di prevedere il mantenimento del volume di verde”.

“L’amministrazione
Fagioli ha di fatto portato avanti costantemente una politica di investimenti
finalizzati alla sicurezza della città: è stato approvato un grande
investimento nella zona Stadio riuscendo ad ottenere per la prima volta in
assoluto certificati di protezione incendi per lo Stadio, il Pala EXBO, la Piscina
e il Pala Dozio.

Si
è investito così tanto in queste aree cittadine, che non pare possibile che ora
ci sia qualcuno che si schieri contro un corridoio sicuro per unirla con il
centro.

Via
Roma è una delle strade più importanti della città e creare marciapiedi e pista
ciclabile è una priorità assoluta.” – ha aggiunto Claudio Sala, segretario Lega
Nord Lega Lombarda di Saronno e membro della Commissione consiliare per la
Sicurezza.

“La
Lega ha a cuore il verde, ma i diritti degli alberi a vivere e ad aiutare a
combattere l’inquinamento non devono essere superiori a quelli dei cittadini
che lavorano e abitano la città e si impegna a portare a termine quanto
iniziato”.

Please follow and like us:

Lascia un commento