Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Malpensa, incontro tra i sindacati e il nuovo amministratore delegato, nonché direttore generale di SEA, Armando Brunini.

riceviamo e pubblichiamo

In data 15 febbraio, tutte le OO.SS. hanno partecipato alla presentazione del nuovo amministratore delegato, nonché direttore generale, di SEA Armando Brunini.
Il manager si è presentato elogiando la crescita avuta dall’Azienda nell’ultimo triennio ma considerando anche come, a suo parere, vada migliorato il coinvolgimento dei lavoratori nell’azienda e di come vada migliorata la qualità percepita del servizio offerto da SEA (secondo dati illustrati in riunione, Milano da questo punto di vista è in ritardo rispetto a Roma Fiumicino, Napoli, Torino, Bologna e Roma Ciampino, per restare in Italia).
Gli obiettivi che si pone sono principalmente tre: sviluppo (aumento dei voli e della competitività); qualità e redditività. Il dirigente ha inoltre affermato come, a fronte della chiusura di Linate di questa estate e dei conseguenti disagi per tutto il sistema aeroportuale milanese, il 2019 non sarà interessato da interventi sull’Azienda, per mantenere l’attenzione vigile sulla gestione del problema “bridge” (in gergo tecnico la chiusura a Linate e trasferimento dei voli a mxp).
Il direttore generale ha infine preannunciato l’intenzione di affidare ad una società europea la misurazione delle motivazioni dei dipendenti SEA, per poi elaborare gli esiti e utilizzarli, se necessario, per intervenire sull’organizzazione aziendale.
Da parte nostra abbiamo ricordato gli sforzi compiuti dai lavoratori del gruppo, recepiti dagli accordi sindacali degli ultimi anni, che hanno affrontato situazioni quasi disperate, risolvendole (de-hubbing, multa UE, etc.). Abbiamo poi messo in fila le nostre priorità, che sono (non in ordine di importanza): mantenimento di tutte le attività nell’azienda (perimetro aziendale); coinvolgimento sul piano industriale (presente e futuro); limitazione del numero di handlers; mantenimento della quota di SEA dentro Airport Handling; salvaguardia del personale anziano di Airport Handling (con operazioni che coinvolgano SEA); conclusione di percorsi negoziali intrapresi con le OO.SS. (senza citarli espressamente: BHS Linate e ulteriori trasferimenti da AH).
La riunione è stata molto breve (meno di un’ora e mezza) e, data l’ampia partecipazione di sindacati e RSU, le risposte di Brunini ai temi sollevati sono state generiche ed interlocutorie, in attesa di approfondimenti futuri, che dovranno essere quanto più celeri possibile.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento