Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

L’Espresso attacca il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti sui viaggi di servizio.

Nostra intervista a Somma il 16 luglio 2018

Il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti sotto accusa da parte dell’Espresso per i suoi “viaggi di servizio” da Somma ( in cui abita) a Milano.

Tra le “uscite” una delle tante rimaste impresse:
 «Vorrei sensibilizzare il corpo docente e le scuole ad un momento di riposo degli studenti e delle famiglie affinché vengano diminuiti i compiti durante le vacanze natalizie», ha detto il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, incontrando il Garante per l’infanzia.

Un impegno gravoso in un Ministero difficile e complicato, tanto da attirargli parecchie critiche.

Una cosa e’ fare il tecnico un’altra fare il Ministro della Repubblica.

Entriamo nel merito:vediamo cosa viene riportato nel sito ministeriale a tal proposito

Amministrazione Trasparente
Importi di viaggi di servizio e missioni pagati con fondi pubblici relativi ai titolari di incarichi politici, di amministrazione, di direzione o di governo e ai titolari di incarichi dirigenziali art. 14, comma 1, lettera c), decreto legislativo 14 marzo 2013, n. 33

“Le fughe da Roma – scrive il settimanale – iniziano subito, appena messo piede al ministero di Viale Trastevere. Il primo “impegno istituzionale” nel capoluogo lombardo è infatti datato sabato 2 giugno: nemmeno il tempo di partecipare alle celebrazioni della festa della Repubblica che Bussetti è già di ritorno a Milano. Ed è il primo di 49 viaggi in soli sei mesi”, su 70 totali compiuti da giugno a novembre 2018. “

Hanno fatto scalpore le ultime uscite di Bussetti sul sud, vediamo come viene descritto nelle rassegna stampa della CGIL:

” Saranno invece sacrificate le direzioni generali più significative. Come quella per l’edilizia scolastica, che è in situazioni drammatiche in molte zone del Paese: dovrebbe essere ridotta a un ufficio della direzione generale dello studente. Del resto al sud non c’è bisogno di fondi, come dice Bussetti, ma solo di «impegno più forte» degli insegnanti. “

Please follow and like us:

Lascia un commento