Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 15 Febbraio 2019 alle 21:01

Cuveglio il dibattito elettorale si infiamma

riceviamo e pubblichiamo

Carissimo Nicolò Agostino buongiorno, ti ringrazio in quanto narratore di quanto sta avvenendo a Cuveglio, come accadde per il referendum sono sicuro che lo farai anche in questa occasione con la massima imparzialità quanto neutralità. Per ora a Cuveglio, non si infiamma niente te lo assicuro ma la previsione sarà quella… per tutta una serie di motivi. Vado a spiegarli: 1) Spero che non accada ma quasi sempre le cosiddette infiammazioni avvengono per il semplice fatto che si osanna o si sputtana la persona ma non le sue idee… Chissà quanti messaggi si leggeranno, chissà quanti ne verranno censurati (ingiustamente) chissà quanti commenti del sig. Cacace… insomma vorrei tanto che ogni Cittadino di Cuveglio fosse informato, fosse in grado insomma di poter scegliere con i giusti dati e non per sentito dire, non sentire quello è bravo e quello nò, è il figlio di… ma quello è rinviato a giudizio (e quindi è già colpevole e da buttare la chiave?) tutte conclusioni che non solo partono dal nulla ma nulla porteranno a scegliere bene per chi votare. Partiamo da un sano principio: sono tutti dei signori, da rispettare ma se permettete noi tutti vogliamo capire cosa vogliono fare a Cuveglio di buono… SOLO QUESTO CI DEVE INTERESSARE!!! LE LORO IDEE ed il loro programma. 2) A tutti i cittadini poco affermati: SIGNORI e SIGNORE se qualcuno viene a fare (è sufficiente la promessa) qualcosa in cambio di voti E’ VOTO DI SCAMBIO… andate in Caserma a Cuvio e segnalate l’accaduto. 3) Fatto ricordare quanto a volte si può dimenticare caro Nicolò, probabilmente pure io mi infiammerò è normale ma con dati alla mano, con delle analisi su quanto scritto nei programmi ma mai contro la persona in quanto tale!! Una giusta dialettica sulle idee mai sulla persona sia chiaro! Questo a mio parere si deve fare in un paese e non creare delle divisioni a volte pure famigliari … Cuveglio così non vincerà mai…. Ma ci rendiamo conto? Un candidato sindaco di Duno, forse un altro candidato da un altro paese? Come mai? Semplice, a Cuveglio non vanno neppure d’accordo tra loro le singole frazioni…; come vorrei tanto che i cittadini prima di infiammarsi, leggano i programmi, ascoltino cosa dicono ma soprattutto vadano anche agli incontri pubblici… e poi vadano a votare! Troppo bello sarebbe… 4) Sì gli incontri pubblici! Gli stessi incontri dove sindaci ed alcuni assessori andavano orgogliosamente fieri ad illustrare una grande occasione imperdibile: LA FUSIONE… già il termine è inappropriato, poi, se ricorda egregio Nicolò, addirittura promettere una piscina di valle se avesse vinto il sì… è come la storia della bretella che leggerai più avanti…; invece, purtroppo per loro, come nelle migliori favole è successo qualcosa… un Cigno Nero, classico esempio di imprevedibilità, si manifestò; alla domanda ma chi ha fatto il progetto di fusione? l’orgogliosamente fiero diventò improvvisamente l’orgogliosamente generico… alla fine dopo 2-3 riunioni dissero: il progetto è fatto dall’amministrazione! Ed il Cigno Nero: sì ma da chi? chi lo firma? Chi è responsabile di questo progetto? E loro ancora più generici: lo hanno fatto le due amministrazioni…e stop…strano, molto strano, chiedemmo aiuto alle minoranze… niente da osservare, il progetto è troppo generico… ma è impossibile ci deve essere qualcosa è troppo strano…alla fine io e due cittadini di Cuveglio siamo venuti a capo della cosa: era un copia incolla riuscito pure male!!! successe che il nome del responsabile di tale schifoso copia incolla non venne mai fuori, da lì partì il tutto ed accadde poi che la favola divenne realtà.

Alessandro Rossi

Lascia un commento