Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Tiziano Maffezzini, Presidente Uncem Lombardia, dramma del latte buttato

“Nei servizi dei TG – aggiunge Tiziano Maffezzini, Presidente Uncem Lombardia –

è emblematica la scena di un bimbo che rovescia il proprio bidoncino del latte. Un’immagine che racchiude il dramma di che non è più padrone del proprio lavoro, del proprio sacrificio e che vede svanire il futuro dei propri figli. Ancora il dramma del comparto agricolo in balia della grande industria, delle multinazionali dell’agroalimentare, di chi detta le regole a dispetto del lavoro nei campi e nelle stalle. Invertire il sistema, pianificare un’agricoltura sostenibile e stabile che parta dai contadini, dai consumatori, dalla cooperazione, dall’organizzazione, cambiare le distorte regole della politica agricola comune europea e fermare la liberalizzazione selvaggia dei mercati, questo l’impegno. Oggi tocca la latte sardo, e domani?”

 Il Presidente Uncem è in continuo contatto con i Sindaci dei Comuni delle aree interne della Sardegna. “Ieri sera ho avuto un lungo confronto con Diego Loi, primo cittadino di Santu Lussurgiu dove sono stato a dicembre a incontrare cinquanta colleghi della Sardegna – spiega Bussone – Oggi lì ci sarà una nuova protesta. È evidente che la politica deve guidare un nuovo percorso a vantaggio delle aree interne sarde. Diciamo da tempo che la Strategia aree interne, in Sardegna in particolare, va estesa a tutta la Regione, per generare crescita, coesione, nuovi servizi e nuovi modelli economici. I pastori e gli allevatori non devono sentirsi soli. Il modello del Parmigiano di Montagna, strutturato ulteriormente proprio grazie alla Strategia aree interne, può essere esportato nella regione. Per costruire un patto economico e sociale che veda la montagna, i produttori, le aree rurali non residuali, fondamentali nel contrastare spopolamento, abbandono, desertificazione”.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento