Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Fagnano Olona, due momenti per ricordare la tragedia delle Foibe

di Fausto Bossi

L’Anpi cittadina, con il patrocinio del Comune di Fagnano Olona, organizza due appuntamenti per il “Giorno del ricordo”, ovvero la giornata dedicata alla memoria della tragedia vissuta dagli italiani d’Istria perseguitati e uccisi a decine di migliaia per poi essere gettati nelle foibe per mano dei partigiani jugoslavi durante la seconda guerra mondiale e nell’immediato secondo dopoguerra (1943-1945).

Il primo appuntamento è in calendario sabato 9 febbraio 2019, alle 21 presso l’aula magna delle scuole E. Fermi in piazza Alfredo Di Dio, ed è lo spettacolo tra teatro e musica “I testimoni muti” che vedrà sul palco la fisarmonica di Natalya Chesmnova accompagnata dalla voce narrante di Nicola Portonato.

Il giorno successivo, domenica 10 febbraio, alle ore 10 presso la Biblioteca in piazza Matteotti, si terrà l’incontro “Le Foibe e l’esodo giuliano dalmata, una storia a lungo rimossa” alla presenza dello storico Giancarlo Restelli.

Sguardo sulla Storia: I massacri delle foibe sono stati degli eccidi ai danni della popolazione italiana della Venezia Giulia e della Dalmazia, avvenuti durante la seconda guerra mondiale e nell’immediato secondo dopoguerra (1943-1945), da parte dei partigiani jugoslavi e dell’OZNA. Il nome deriva dai grandi inghiottitoi carsici dove furono gettati molti dei corpi delle vittime, che nella Venezia Giulia sono chiamati “foibe”.
Al massacro delle foibe seguì l’esodo giuliano dalmata, ovvero l’emigrazione forzata della maggioranza dei cittadini di etnia e di lingua italiana dalla Venezia Giulia e dalla Dalmazia, territori del Regno d’Italia prima occupati dall’Esercito Popolare di Liberazione della Jugoslavia del maresciallo Josip Broz Tito e successivamente annessi dalla Jugoslavia. Si stima che i giuliani, i fiumani e i dalmati italiani che emigrarono dalle loro terre di origine ammontino a un numero compreso tra le 250.000 e le 350.000 persone.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento