Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 4 Febbraio 2019 alle 22:47

Golasecca, botta e risposta per la neve

riceviamo e pubblichiamo

In ordine ai consigli suggeriti per mezzo del giornale online “Varesenews” dalla capogruppo di minoranza signora Maria Maddalena Reggio ex Sindaco di Golasecca, con esperienza amministrativa nel campo, tengo a precisare prima di tutto che: la nevicata “eccezionale” del giorno 1 febbraio 2019 è stata non superiore ai 7 cm, pertanto come lei ben sa, i mezzi d’opera per la rimozione escono dopo i 5 cm, non prima in quanto sarebbe inefficace la pulizia dato che le lame non riuscirebbero a rimuovere il manto nevoso. Comunque posso assicurare che i mezzi d’opera hanno dapprima provveduto a pulire le arterie principali ed in seconda battuta le vie secondarie del paese per poi finire le viuzze e le strade più strette, come la via Monte Tabor, dove anche io abito poco più in alto di lei, dove sono uscito alle ore 6:00 di quella mattina per raggiungere la vicina Vergiate ritornando in paese alle successive ore 8:05 senza alcun problema, forse perché la mia guida è stata attenta ed il mio veicolo privato era dotato di pneumatici termici come prescrive il Codice della Strada. Purtroppo taluni esigono che la pulizia delle strade avvenga contemporaneamente in tutte le vie del paese, cosa impossibile per tempistica e per mezzi d’opera incaricati.
Per quanto riguarda la denuncia nei confronti della concittadina è un atto dovuto in quanto il reato di “minaccia a pubblico ufficiale” è perseguibile di Ufficio, ciò vuol dire che se non dovessi procedere ovvero non procedessi nei tempi dovuti a segnalare il fatto alla competente Autorità Giudiziaria, ne risponderei in prima persona del reato di “omissione in atti d’ufficio”. Forse lei non ricorda che il Sindaco di un Comune, ove non vi è nel suo ambito territoriale alcun presidio di Forze di Polizia, oltre ad essere Ufficiale di Pubblica Sicurezza è anche Ufficiale di Polizia Giudiziaria (ex. Art. 57 comma 2 lettera C del Codice di Procedura Penale recita: “il Sindaco dei Comuni ove non abbia sede un Ufficio della Polizia di Stato ovvero un Comando dell’Arma dei Carabinieri o della Guardia di Finanza assume la qualifica di Ufficiale di Polizia Giudiziaria). Rammento inoltre che il Codice Penale è una “Legge dello Stato” che io ho applicato, e non è integrato ad oggi di una “tabella sconti”. “La Legge è uguale per Tutti” chi sbaglia volontariamente se ne assume le responsabilità soprattutto quando il reato è perseguibile d’ufficio. Certo che per un errore altrui, fatto volutamente come nella fattispecie, non mi sento di smorzare gli animi anche perché la dimostrazione è palese che vi è stato il dolo e non la colpa, questo lo si può verificare benissimo in quanto il post incriminato, una volta che la persona responsabile di tale fatto/reato, venuta a conoscenza della mia obbligatorietà nel procedere, lo ha rimosso e/o fatto rimuovere. Poiché prevedevo tale azione ho ritenuto fare eseguire uno screenshot prima e dopo la rimozione, questo per dimostrare la malafede da parte di chi prima affonda la lama e poi la rimuove, lasciando la ferita e pentendosi di tale azione. Su ciò che è previsto dalla legge, sono irremovibile in quanto devo tutelare l’immagine e il ruolo istituzionale che rivesto e non posso deludere i miei concittadini commettendo degli illeciti per favorire coloro che con dolo sbagliano. Questo è stato il mio dovere nella mia precedente attività e continua ad esserlo tuttora. Concludo dicendo che chi mi minaccia di un male ingiusto, con molta probabilità non vuole il mio bene, chi mi diffama pubblicamente e mi denigra, non mi stima. Prima si pensa e poi si parla (oppure si scrive). Questo ultimo mio commento l’ho scritto di recente in risposta ad un post sui social.

Claudio Ventimiglia Sindaco di Golasecca.

Lascia un commento