Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Scherma, Marco Balzano domina a Busto

Un weekend internazionale d’oro per il Club Scherma San Nicola.
Non poteva iniziare meglio l’anno nuovo per Marco Balzano, portacolori sannicolese in forza al Centro Sportivo Carabinieri, che domina la prova di Busto Arsizio valida per il Circuito Europeo under 23.
Dopo aver concluso la fase a gironi con una sola sconfitta, il giovane spadista elimina nell’ordine Ruben Rossi per 15-6, Vito Capuano per 15-7, Alessandro Ferrari per 15-10, Alessio Preziosi per 15-11, lo spagnolo Juan Pedro Romero per 15-14. In semifinale aveva la meglio sul norvegese Ruud Friis, aggiudicandosi la finalissima per 15-13 contro il russo Oleg Knysh, numero 1 del ranking del circuito internazionale under 23.
Un risultato di estremo valore, frutto dei sacrifici svolti quotidianamente sotto l’attenta guida del Maestro Mario Renzulli.
Sempre nella prova maschile 120° posto per Dario Loffredo e 160° posto per Davide Reccia.
Nella gara femminile hanno rappresentato il Club tutte atlete under 17 che si sono messe alla prova contro avversarie molto più grandi ed esperte.
La migliore delle spadiste sannicolesi è stata Desiree Leone (104ª classificata), reduce dalla qualificazione diretta ai Campionati Italiani di categoria del prossimo maggio conquistata lo scorso weekend alla seconda prova nazionale under 17 di Terni.
108° posto per Sveva Di Tella, 113° posto per Ilaria Racioppoli e 142° posto per Giuseppina Saviani.
A 2500 km di distanza, precisamente ad Helsinki, sono scesi in pedana 2 spadisti e 2 spadiste del Club Scherma San Nicola, nella prova finlandese valida per il circuito internazionale cadetti.
Nella gara maschile 28° posto per Daniel Nacca e 33° posto per Bruno Scoppa. I due spadisti hanno sfiorato assieme il podio nella gara a squadre rappresentando l’Italia.
Nella gara femminile 16° posto per Valeria Agata, ad un passo dalla finale a 8, e 26° posto per la sorella minore Arianna Agata.
Le due sorelle hanno poi conquistato assieme il secondo gradino del podio nella gara a squadre, arrendendosi solo in finale alla compagine rappresentativa dell’Ucraina.
Un weekend che ha dimostrato l’ottimo lavoro svolto dal Maestro Renzulli, monitorando e programmando attentamente la pianificazione dei carichi di lavoro, in collaborazione con il preparatore fisico Simone Fioretti in preparazione alle due importanti manifestazioni internazionali.”

Please follow and like us:
error

Lascia un commento