Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 30 Gennaio 2019 alle 21:34

Air Italy farà ricorso sulla Continuità Territoriale

Il Chief Operating Officer(COO), ( manager posto alle dirette dipendenze dell’amministratore delegato.) ha presentato un documento in cui chiede una mano ai dipendenti:”, è vitale che si continui ad essere dinamici e flessibili, che si mantenga lo slancio e la crescita presenti in un mercato dinamico e che si sia in grado di anticipare gli sviluppi del settore, concentrandosi sulle migliori opportunità commerciali per il nostro business.”

La difficile evoluzione del settore su cui pesa il macigno Alitalia da anni in crisi, destabilizza e provoca incertezza nell’intero settore seppure ci siano spiragli positivi: ” Sulla rete nazionale aumenteremo le nostre frequenze fino a tre volte al giorno” afferma il COO di Air Italy.

Le prossime mosse? ” faremo ricorso sulla Continuità Territoriale e stiamo compiendo i passi necessari per presentarlo. Come è stato affermato in precedenza, la nostra sede centrale è ad Olbia. diverse centinaia di nostri colleghi lavorano lì, ed è vitale che venga fatto tutto il possibile per proteggerli”.

Messaggio rassicurante verso le sigle sindacali che chiedono una serie di adeguamenti contrattuali dopo il recente sciopero.

E l’affondo verso gli sprechi e le preferenze politiche che tutti i governi hanno portato avanti per tutelare i lavoratori Alitalia senza però riuscire ad invertire la rotta:” abbiamo presentato un’offerta commercialmente valida e coerente con livelli di redditività bassi, ma sostenibili, e siamo fiduciosi che la Regione Sardegna stia esaminando attentamente i procedimenti e svolgendo i necessari controlli sulle offerte presentate, prendendo in considerazione la situazione generale di Alitalia. Come può una compagnia aerea in amministrazione straordinaria, destinataria di un prestito concesso dallo Stato italiano pari a 900 milioni di euro, senza contare i miliardi iniettati negli ultimi decenni, aggiudicarsi la vittoria delle rotte in continuità territoriale?

Le news parlano pure di tagli:” Verrà posticipato il lancio dei voli Milano Malpensa-Chicago al 2020; a partire dal 17 febbraio verrà soppressa la linea Milano Malpensa-Mumbai; a partire dal 29 marzo verrà cancellata la rotta Milano Malpensa-Delhi. “

Tanto per cambiare le aziende aeroportuali cercano di essere competitive chiedendo sacrifici ai lavoratori che devono sempre accontentarsi, ma fino a quando?

Lascia un commento