Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 29 Gennaio 2019 alle 21:13

Il presidente “Nemmeno ci convocano al tavolo, ascoltano solo i taxi”

Ncc, Dell’Artino (Azione Ncc): “No alla violenza ma dal Governo autentiche provocazioni”

riceviamo e pubblichiamo senza censure.

Roma, 29 gennaio 2019 – “La violenza in qualsiasi forma va sempre condannata senza se e senza ma, tuttavia il livello di esasperazione a cui siamo stati portati come Ncc dall’azione combinata del Governo e dei tassisti è oramai insostenibile. Per cui nello stesso momento in cui invitiamo alla calma tutti i nostri iscritti torniamo a chiedere con forza il rispetto che è dovuto a delle imprese che vogliono solo poter continuare a lavorare” così Giorgio Dell’Artino presidente di Azione Ncc, l’associazione delle imprese di trasporto pubblico non di linea con conducente, commenta le proteste di ieri degli Ncc davanti al Parlamento.

“Questo Governo come direbbe Tex Willer ha la lingua biforcuta, perché prima ci manda rassicurazioni, poi, prima di tutti il ministro Toninelli, si rimangia le promesse e gli impegni. Non solo scrive i decreti sotto dettatura dei tassisti, ma non consente neppure di partecipare ai tavoli di confronto. E’ un modo inaccettabile di produrre astio nei confronti di un intero settore. E’ una situazione di stallo che va superata o rischia di diventare sempre più esplosiva” conclude Dell’Artino.

Lascia un commento