Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 28 Gennaio 2019 alle 16:17

Sciopero Air Italy a Malpensa, considerazioni di Rosario CACCIUOTTOLO (Uil Trasporti Assistenti Volo)

Sciopero a Malpensa dei dipendenti, gli assistenti di volo che protestano per “l’applicazione del contratto collettivo nazionale di lavoro, quale riferimento minimo retributivo e normativo, e l’adeguamento della normativa al mutato scenario industriale della compagnia”.

Giuseppe Criseo (editore Varese Press) e Rosario Cacciuttolo (Uil Trasporti Assistenti Volo)

Lo sciopero di oggi è di 24 ore del 28 gennaio di tutto il PNT e PNC Air Italy, FILT CGIL – UILTRASPORTI – UGL TA, stigmatizzano la soluzione degli impegni presi al tavolo delle trattative in dicembre.

I punti della controversia sono molteplici:

Sviluppo di strumenti di WELFARE aziendale

Assenza di condivisione dei percorsi di carriera del PNC

Gestione scriteriata e inaccettabile degli avvii ai passaggi macchina del PNT

Necessità di un accordo che renda il Part Time strutturale con relativa applicazione del
riproporzionamento ore volo conseguenti

Procedura ferie

Procedura malattia

Unilaterali interpretazioni aziendali su contratto ed FTL

Problematiche inerenti alla qualità del turno programmato

Irregolarità su variazioni turni e su istituti della riserva

Composizione equipaggi

Rest e problematiche conseguenti

Inamovibilità dei riposi

In questo contesto si prospetta in salita il percorso, fortemente da noi ricercato, sul rinnovo dei contratti. Il giorno 5 si chiarirà anche questo punto.

Pesa, infine, l’incertezza sul futuro aziendale, alimentata dai continui stop ai progetti industriali, dalle repentine retromarce nel network di lungo raggio e da inspiegabili défaillances, quali la perdita della continuità territoriale su Olbia.

Lascia un commento