Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Collisione in volo in Valle d’Aosta, 7 morti

Collisione tra un piccolo aereo da turismo e un elicottero privato impegnato nel servizio di heliski sul ghiacciaio del Rutor, nel vallone di La Thuile, in Valle d’Aosta, ha causato cinque morti. Lo rende noto il soccorso alpino, confermando anche che ci sono due feriti. Sul posto opera l’elicottero della Protezione civile con guide e tecnici del Soccorso Alpino Valdostano e medico a bordo, mentre è già attivo un secondo elicottero con medico a bordo. Pronti a intervenire altri due elicotteri del 118 partiti da Torino. In pronto soccorso è stata attivata procedura di maxiemergenza: operative la shock room con equipe multidisciplinare, tre sale operatorie dedicate all’emergenza e 6 posti in terapia intensiva postoperatoria. Troppi incidenti aerei nei cieli negli ultimi 10 mesi, commenta Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”. È necessario fare chiarezza: qualsiasi incidente in campo aeronautico non è argomento da trattare per supposizioni; dalla più banale chiave inglese lasciata per sbaglio dove non dovrebbe essere allo scontro, come quello di oggi, tra due aerei, ruote che si staccano in volo, sistema elettrico che si spegne, fusoliera che si spezza durante un fuoripista, motori che esplodono ancora prima di raggiungere la pista di decollo, finestrini della cabina di pilotaggio che si rompono, tutto deve essere analizzato, passato al vaglio e studiato. Un incidente non è mai conseguenza di un solo errore, ma l’epilogo di una catena di errori che coinvolge l’operatore, il supervisore, l’azienda e tutta la gerarchia, fino al legislatore. Volare, comunque è sicuro, è un dato di fatto; il rapporto tra numero di incidenti su ore volate, chilometri percorsi o passeggeri trasportati è sempre a favore dell’aereo rispetto ad altri mezzi di trasporto

Please follow and like us:
error

Lascia un commento