Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Patto Merkel-Macron punta a tagliare fuori l’Italia

Berlino e Parigi tentano di lasciare Roma fuori dall’Europa che conta con un’alleanza che ha un sapore anti Lega. Dietro questo accordo c’è molto di più. L’accordo Merkel-Macron firmato ad Aquisgrana è stato celebrato dalla stampa internazionale come la rinascita di un nucleo europeo forte, quello che molti descrivono come il vero motore dell’Unione Europea.

Mentre le celebrazioni sono ancora in atto rimangono molti dubbi sull’accordo. Nel trattato che in tanti si sono affrettati a paragonare a quello dell’Eliseo, stipulato da De Gaulle e Adenauer, ci sarebbe un articolo dove si afferma che l’inserimento della Germania all’interno del Consiglio di Sicurezza dell’ONU è una delle priorità della diplomazia franco-tedesca.

Se un paragone è possibile, tra l’accordo del 1963 e quello odierno, questo si può ascrivere al tentativo di slegare l’azione di questi due stati dai vincoli che fino ad ora li hanno bloccati.

Come l’accordo dell’Eliseo puntava sul fallimento della NATO, nel tentativo di allontanare la Repubblica Federale tedesca dagli americani, oggi l’accordo punta a legittimare la libera azione di questi due paesi dalle regole usate per rallentare tutti i concorrenti.

Da parte italiana questo è visto come un chiaro tentativo di bloccare la rinascita di Roma e affossare i tentativi di alleanze tessute da Salvini.

Danilo Oscar Lancini

L’On. Danilo Oscar Lancini appreso l’accaduto ha voluto sottolineare la sua amarezza riguardo l’accaduto: “In questi giorni l’ipocrisia regna sovrana nel Parlamento Europeo. L’Italia è il nemico da distruggere solamente perchè persegue il proprio interesse nazionale, proprio come fanno gli altri. Gli appelli alla solidarietà si sprecano, le richieste di accoglienza da parte dei governi tedeschi e francesi riempiono le pagine dei giornali. Tutto ciò contribuisce a disegnare il Ministro dell’Interno Matteo Salvini come un mostro.

Poi scopriamo, però, che la Francia e la Germania i migranti non li vogliono e che, per continuare a fare i comodi loro, si accordano su trattati per farsi reciproci favori al fine di continuare a fare i comodi loro a spese dei cittadini dell’Unione Europea. Macron fa promesse che non può mantenere e la Merkel fornisce lezioni che lei stessa non vuole imparare.

Sono degli ipocriti, aiutati dai loro amici ben piazzati nelle istituzioni europee e internazionali. Una cosa è certa: sia “Macaron” che la “rappresentante dei germanici” hanno venduto la pelle dell’Orso prima di averlo ucciso. I cittadini di questa Europa, compresi quelli tedeschi e francesi vogliono un’Europa diversa nell’interesse dei popoli che la compongono non delle elite che la comandano.

Pieno supporto alla linea Salvini, qui a Bruxelles non rimarremo indifferenti alle loro provocazioni diplomatiche e verbali. Ci rivediamo dopo il 26 maggio.”.

Please follow and like us:

Lascia un commento