Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 18 Gennaio 2019 alle 19:17

India, bimba di 3 anni decapitata da un leopardo che l’ha rapita dalle ginocchia di mamma nel cortile della sua casa

Una storia davvero incredibile ed una tragedia immane quella che giunge dalla lontana India. Qui una bambina di appena 3 anni è stata sbranata da un leopardo. Fonti locali affermano che la sfortunata bimba si trovava sulle ginocchia di sua madre che era seduta nel cortile della sua casa nella città di Alipurduar, nel Bengala occidentale quando è avvenuto l’attacco. Lì non ci sono protezioni né spazi recintati, nonostante la presenza di animali feroci nelle vicinanze. Il portavoce dell’autorità per il controllo della fauna selvatica, ha dichiarato che la piccola Pranita Oraon è stata trovata decapitata e con tutti quattro gli arti strappati dal suo corpo. I famigliari hanno anche sentito le sue urla di terrore ma non hanno potuto fare niente per aiutarla. Il corpo della bambina è stato trovato a circa 3 km dalla sua casa. Il leopardo sarà eliminato in quanto potrebbe assumere l’abitudine di attaccare l’uomo. Ed in particolare i bambini. Non è la prima volta che un animale feroce attacca un umano. Ci sono almeno altri tre precedenti di questo tipo negli ultimi due anni. La deforestazione selvaggia negli anni in India ha modificato l’equilibrio biologico dei predatori e non solo e ne ha alterato il comportamento, evidenzia Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti”. I leopardi, attaccano spesso l’uomo, specialmente quegli che vivono ai margini della foresta o dei Parchi Nazionali. Difficilmente i morsi sono letali, ma le aggressioni possono essere molto pericolose come nel caso non isolato di questa tragedia.

Lascia un commento