Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 15 Gennaio 2019 alle 12:13

Grande musica con il Coro e l’Orchestra sinfonica AMADEUS

Dopo il tutto esaurito del concerto di Somma Lombardo, l’Orchestra e
Coro Sinfonico Amadeus fa il pieno di pubblico anche al Giuditta Pasta
di Saronno con l’ormai tradizionale concerto cittadino della Stagione
Itinerari Musicali, giunta alla sua IX edizione in un crescendo
incessante di consensi.

Record di pubblico e di incasso da devolvere in beneficenza, come
affermato durante il concerto da Paolo Strano, presidente
dell’Associazione Sicilia a Saronno che festeggiava nell’occasione il
decennale dalla costituzione.

Il programma, centrato come sempre sulla grande musica lirica è
stato introdotto da un brillante interpretazione della sinfonia della
“Cenerentola” di Rossini da parte dell’orchestra che ha poi ben
interpretato con il coro la celebre scena inziale di Cavalleria
Rusticana “Gli aranci olezzano”.

Uno dei temi del concerto, il parallelo tra compositori lombardi e
siciliani è stato quindi introdotto con gli ospiti della serata, il
tenore Andrea Bragiotto che ha ottimamente eseguito “Una furtiva
lagrima” dall’Elisir d’Amore del bergamasco Gaetano Donizetti e il
soprano Yoko Takada che con il coro ha interpretato la celebre “Casta
diva” del catanese Vincenzo Bellini.

Non sono mancate vere chicche come l’aria di Oronte “La mia letizia
infondere” dai Lombardi di Giuseppe Verdi e la stupenda “Un bel di
vedremo” da Madama Butterfly di Giacomo Puccini, eseguita dal soprano
giapponese nei panni di Cho Cho San, come accadde la prima volta nel
lontano 1920, in costume tradizionale da Geisha.

Uno spettacolo nello spettacolo, come ormai ci ha abituato da
qualche tempo il maestro Marco Raimondi nell’ormai collaudata duplice
veste di attento direttore musicale e brillante showman che sa duettare
sempre ad alto livello con il pubblico.

Si ascolta buona musica, si gustano le scene e si parla di cultura
ed attualità insieme: un nuovo format di spettacolo, al passo con i
tempi, con il quale il maestro Raimondi ha saputo riproporre con
successo la musica colta ad un grande pubblico che gli dimostra stima ed
apprezzamento, con applausi a scena aperta. Presentatori ed
organizzatori fanno da spalla naturale, trasformandosi in protagonisti
durante le scene, come nello spassoso concerto “Per l’Italia” a Zurigo
il mese scorso.

A Saronno il pubblico ha addirittura preso parte in diretta
all’esecuzione di alcuni brani, dal brindisi di Traviata al celebre coro
“Vedi le fosche” da Trovatore, dove un volontario è salito sul palco
accompagnando l’orchestra con il battere dell’incudine.

Alla fine del concerto il maestro Raimondi ha anche colto
l’occasione per presentare al pubblico “MoSaIC”, ovvero il progetto
“Music for Sound Integration in the Creative sector” con il quale
l’Orchestra e Coro Sinfonico Amadeus, in qualità di capofila di una
partnership con altre tre orchestre europee, Koor&Stem (Belgio),
Swinging Europe (Danimarca) e Sound Cultural Foundation (Romania),
porterà al debutto a Milano nel 2020 la prima edizione del World Music
Festival.

Un progetto imponente, cofinanziato dalla Commissione Europea, che
prevede la creazione di una orchestra e coro sinfonico rappresentativo
di tutte le culture europee per eseguire composizioni inedite tratte da
melodie tradizionali, aventi la finalità di creare un unico “sound”
europeo, la cui presentazione ufficiale avverrà il prossimo 25 gennaio
alle ore 17:00 presso la Sala delle Tramogge in via Molino, 2 a Busto
Arsizio.

A questo proposito è intervenuto anche Carlo Massironi, segretario
generale della Fondazione Comunitaria del Varesotto onlus, sostenitrice
della Stagione Itinerari Musicali che ha manifestato la sua grande
soddisfazione per aver creduto in questo progetto fin dall’inizio, dieci
anni fa, ed averlo sostenuto quando nessuno poteva immaginare il
successo che avrebbe riscosso.

La stagione continua ora con un’ulteriore perla: quattro concerti dedicati a grandi composizioni e compositori a partire dal prossimo 16 febbraio, per tutti coloro si assoceranno ad Amadeus per la stagione 2019, seguendo le istruzioni al link https://ensembleamadeus.org/product-category/amadeus-friends-2019/

https://ensembleamadeus.org/product-category/amadeus-friends-2019/

Please follow and like us:

Lascia un commento