Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 14 Gennaio 2019 alle 18:28

Malnate, cittadella delle emergenze, vicini all’accordo

Varese, Polo della Sicurezza alle ex Fontanelle di Malnate, Brianza e Monti (Lega): “Vicini all’Accordo di programma”
Milano, 14 gennaio – Si è svolto nel pomeriggio di oggi un nuovo incontro a Palazzo Lombardia per il progetto del Polo della Sicurezza della provincia di Varese, ovvero la “Cittadella delle emergenze e delle urgenze” che sorgerà alle ex Fontanelle di Malnate e che sta venendo portata avanti dal Vicepresidente del Consiglio regionale Francesca Brianza e dal Presidente della III Commissione Sanità e Politiche Sociali Emanuele Monti, entrambi esponenti della Lega.
Dopo la prima riunione di dicembre, durante la quale era stato incassato il via libera da parte dell’Assessore alla Protezione Civile di Regione Lombardia, Pietro Foroni, oggi il progetto è stato sottoposto, sempre con riscontro positivo, all’Assessore regionale agli Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni, Massimo Sertori.
“Un incontro molto atteso e fortemente voluto per fare il punto della situazione e proporre un accordo di programma sul nuovo Polo della Sicurezza per la provincia di Varese, che dovrà nascere nei comuni di Vedano Olona e Malnate, nell’area denominata ‘Le Fontanelle’ – spiega il Vicepresidente Francesca Brianza – una struttura necessaria anche per dare una risposta alle gravi emergenze che hanno colpito il territorio del Varesotto: penso ai roghi di questi giorni che hanno inciso in maniera significativa l’animo delle persone da sempre legate ai nostri territori e alle nostre montagne”.
“Il Polo della sicurezza – commenta Brianza – sarà una struttura all’avanguardia che potrebbe servire non solo la provincia di Varese ma tutto il Nord-Ovest della regione e nel quale confluiranno diversi organi di sicurezza, provinciali e regionali. La zona individuata è particolarmente adatta allo scopo in quanto si trova in un punto nevralgico della viabilità sia autostradale che provinciale”.
“L’impegno di Regione è massimo – conclude Brianza – per concretizzare questo importante progetto che contribuirà, in maniera fattiva, a rendere il nostro territorio ancora più sicuro e pronto a far fronte alle varie situazioni emergenziali”.
“L’obiettivo che sto portando avanti è quello di integrare l’Areu nel sistema delle emergenze e urgenze – spiega il Presidente Emanuele Monti – per poter garantire un servizio sempre più efficiente sia per il territorio della nostra provincia, sia per quanto riguarda i territori limitrofi, dal momento che la posizione di questa ‘centrale operativa’, vicino ai collegamenti autostradali, all’aeroporto di Malpensa e alla Svizzera, è assolutamente strategica”.
Presente anche Alberto Barcaro, Consigliere provinciale delegato alla Protezione Civile: “La struttura delle ex Fontanelle è oggi sottoutilizzata e rappresenta quindi una risorsa da potenziare. La stessa Regione Lombardia ha necessità di poter realizzare un centro di gestione delle emergenze di una certa grandezza e il nostro territorio offre questa possibilità. I recenti fatti di cronaca hanno poi dimostrato come una struttura di questo tipo sia fondamentale per affrontare le emergenze”.
Il progetto prevede la creazione di una sede logistica che possa fungere da cabina di regia per Areu, Protezione Civile e Vigili del Fuoco, così da offrire un servizio tra i più efficienti sul territorio regionale.
Ufficio Stampa
Gruppo Lega – Lega Lombarda Salvini

Lascia un commento