Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 10 Gennaio 2019 alle 12:20

Onlit, salta integrazione tra mezzi pubblici

ATM: SI ALLONTANA L’INTEGRAZIONE TARIFFARIA DEI MEZZI PUBBLICI

ONLIT (BALOTTA), MILANO ULTIMA METROPOLI SENZA TARIFFE INTEGRATE. BASTA RINVII

L’ultima barriera, che ostacola Milano al raggiungimento della posizione di vera area metropolitana è l’adozione di tariffe integrate nel trasporto pubblico, con la conseguente cessione delle funzioni di pianificazione e di coordinamento di tutti i sistemi di trasporto, autobus, treni, tram e metropolitana all’Agenzia di Bacino (ovvero l’Authority dei trasporti). Milano è la sola area metropolitana senza il tiket unico adottato con successo, da oltre un trentennio, in tutta Europa.

In questi giorni assistiamo all’ennesimo rinvio della riforma tariffaria. Infatti non c’è il via libera della Regione per l’aumento del 33% delle tariffe di ATM. La Regione a sua volta dovrebbe cedere la sua competenza sulle tariffe ferroviarie all’agenzia dove opera la sua controllata Trenord.

ATM ha sempre tratto vantaggio dal vecchio sistema tariffario con ricavi maggiori rispetto alle altre aziende di trasporto che operano nell’area metropolitana. Per questo è spropositata l’entità dell’aumento.

Se a Milano gli standard di servizio soddisfano il 50% della domanda di mobilità non è così per l’area metropolitana dove la quota crolla al 10%, dove frequenze e capillarità dei servizi si fanno desiderare. La riforma tariffaria è dunque indispensabile per riequilibrare i servizi tra Milano e fuori Milano cioè nell’area dove Giuseppe Sala è Sindaco metropolitano.

Dario Balotta presidente ONLIT (Osservatorio Nazionale Liberalizzazioni Infrastrutture e Trasporti)

Please follow and like us:

Lascia un commento