Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Somma, cambiare ancora la bandiera?

“Lo stemma più antico del Borgo di Somma, come registrato nel Codice Lampugnani, oggi alla Biblioteca Trivulziana, era formato da uno scudo di campo oro con tre leoni passanti posti uno sull’altro, quelli superiore e inferiore di rosso, quello centrale d’argento. La figurazione era ispirata a quella presente su un capitello del castello Visconti-di San Vito, ma con un solo leone, che si vuole sia stata l’arme della famiglia dei De Soma, alla quale si deve la costruzione del maniero. “

Viene così descritta lo stemma sommese da Massimo Ghirardi in http://www.araldicacivica.it

Non si capisce il vero motivo del cambio di bandiera, se non un modo politico per distinguersi dalla passata amministrazione, per fare meglio di Guido Colombo ( che avrebbe potuto fare a meno).

Uno spreco di denaro pubblico mentre ci sono tante altre priorità da via Giusti a tanti altri piccoli e grandi interventi.

«L’intento è di valorizzare il senso di comunità. L’appartenenza passa attraverso ricorrenze – ha dichiarato Stefano Bellaria – ma anche simboli, come appunto la nostra bandiera».

Il senso della comunità caso mai, si perde con questi continui cambiamenti a seconda delle scelte politiche di uno o dell’altro, la comunità cambia quando cambia il sindaco?

Decideranno i cittadini, è questo è un punto a favore, tramite un referendum su facebook, ma con tutto il rispetto la politica si deve fare per forza su facebook? E quelli che non ci sono e non ci vogliono essere su Facebook sono tagliati fuori?

Il simbolo è importante e su questo siamo d’accordo col sindaco ma appunto perchè importante è opportuno cambiarlo? La bandiera è e deve essere di tutti, per sempre.

Giuseppe Criseo

Please follow and like us:
error

Lascia un commento