Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Cairate, il fascino dei presepi è sempre intatto e consolidato nel tempo

di Paolo Bossi

A Cairate continua e si rinnova sempre la tradizione dei presepi nei rioni, la cui data di inizio attività risale al 1979, anno di nascita anche del noto “Palio dei Rioni”.
Ogni rione del paese (a Cairate sono sei: San Pedar, Grimel, Munasteri, Quadra, Maddalena e Maduneta) allestisce il proprio presepe e cura la serata intorno al fuoco offrendo a turno il ristoro a cui sono invitati tutti i compaesani.
Nel corso degli anni diverse interpretazioni hanno caratterizzato i presepi: dal presepe tradizionale, a quello in una tenda, in un diamante, a quello vivente, secondo le proprie interpretazioni o agganciandolo a particolari eventi dell’anno.

Per quanto riguarda il presepe allestito dal rione Munasteri, dallo scorso anno la scelta della riproduzione dell’Arco del Monastero di Santa Maria Assunta e da quest’anno con l’aggiunta della chiesa vecchia è un richiamo ai simboli del rione stesso.
Anche la visita di Babbo Natale e dei pastori alla vigilia nasce nel 1979. Nel tempo poi la slitta di Babbo Natale, che agli esordi ha girato per le strade a piedi trainata da un asino ed un anno su un calessino trainato da un cavallo, è stata rivista e aggiornata.
Negli ultimi anni Babbo Natale si muove per le strade di Cairate con una slitta trainata dalle renne (finte ovviamente, ma che ben ricreano l’atmosfera e il movimento, camuffando il mezzo a motore che traina la slitta carica di pacchi) e dispone di un divertente impianto luci e audio.
Instancabile la carovana dei pastori che ha girato nel paese con ogni clima, sotto la pioggia, o regalando bellissimi momenti negli anni in cui la vigilia di Natale nevicava, con la tradizione dei Presepi vissuta ininterrottamente.
Dal 2016, in aggiunta alle iniziative storiche, è stato allestito l’albero nel piazzale antistante la Chiesa parrocchiale dei Santi Ambrogio e Martino ed il relativo presepe.
Un bell’escursus storico, uno piacevole amarcord che unisce più generazioni e rinsalda i cuori abbracciando e rafforzando queste tradizioni locali che affascinano e rendono unici i nostri luoghi grazie all’impegno dell’oratorio, del Palio dei Rioni e dei tanti volontari.

Dopo il Natale, ogni Rione organizza una serata di convivialità attorno al fuoco, a partire dal 27 dicembre presso il rione Quadra, il 29 dicembre nel rione Munasteri con il rione Maduneta, il 3 gennaio presso il rione Maddalena, il 4 gennaio nel rione San Pedar, chiudendo il 6 gennaio 2019 presso il rione Grimel con l’accensione del falò della befana.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento