Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

BUON 2019 SIGNOR SINDACO

Caro Sindaco Galimberti, di certo anche quest’ anno non ha fatto mancare ai varesini  la sua presenza, costante, sempre.
Il suo stipendio anche se non ci sara’ una consultazione popolare per confermarlo e’ ampiamente meritato.  
In questi due anni e mezzo di mandato ha fatto alcune scelte assai impopolari: aumentare i posti auto a pagamento di più’ di 2000 unita’, il piano stazioni che eliminerà’ circa 400 posti auto a basso costo in piazzale Kennedy, la prevista chiusura definitiva del sottopassaggi che se riqualificati a dovere sarebbero utilissimi alla circolazione dei pedoni in zona stazioni. 
Probabilmente 18 milioni di euro si potrebbero spendere meglio, con piu’ attenzione. 
Si sarebbero potuti coinvolgere più’ luoghi cittadini, le periferie, il Sacro Monte, il Campo dei Fiori, la Schiranna, e’ andata cosi’, d’altronde i tempi per partecipare al bando del governo erano strettissimi, lo so bene.  
Aprira’ il prossimo anno il parcheggio di via Sempione per 325 auto, si sarebbe potuto fare di meglio, ma cosi’ era stato previsto da chi la precedeva, e’ mancato purtroppo il coraggio di fare di meglio. 
La ciclabile di via XXV Aprile e’ stato un autogol, il biglietto autobus da Masnago e dalla Schiranna a 10 centesimi e’ insostenibile economicamente ma e’ servito a far digerire a molti la stangata dei parcheggi, anche se 100 auto parcheggiate fuori dal centro di sicuro non possono risolvere il problema del traffico e dell’ inquinamento. 
Ma sono state fatte o sono in divenire anche cose apprezzabili:
L’idea della giornata dedicata ai diciottenni e’ stata un successo di partecipazione e la speranza e’ che questa iniziativa diventi un appuntamento fisso per la citta’ ed i suoi giovani.
L’ avanzamento anche se lentissimo del progetto di riqualificazione di Villa Mylius sta prendendo forma, cosi’ come la creazione di una collezione permanente di opere di Guttuso a villa Mirabello puo’ fare da volano assai attrattivo per portare turismo culturale in citta’, cosi’ come del resto ritengo sbagliata l’iniziativa di Nature Urbane, troppi 30 mila euro al giorno, concentrata in 10 giorni a fine settembre. 
Non ha portato turisti, ma nel contempo e’ costata in due anni circa 600 mila euro alle casse comunali. 
Insomma: luci ed ombre… nel 2019 caro Sindaco non potra’ piu’ fare il minimo errore.
Bisognera’ fare molto.
Mi aspetto lo spostamento del mercato in piazza Repubblica, un mercato rivisto e ven meditato, quotidiano, specializzato, che porti alla contemporanea riqualificazione della piazza. 
Consultare i cittadini sul “cosa mettere” nella ex Caserma Garibaldi sarebbe auspicabile, certamente “vita” magari anche serale, in particolare per i giovani. 
Mi aspetto che il Politeama riqualificato ed una iniziativa verso la proprieta’ del Vittoria siano ulteriori priorita’. 
Come del resto sarebbe fantastico vedere la riapertura alla vista dall’alto di Varese della nostra Torre Civica e la pedonalizzazione domenicale del centro città’: iniziative, aperture dei negozi, vitalità’, sempre. 
Il Campo dei Fiori e la progettazione di una riapertura della funicolare sarebbero poi la ciliegina sulla torta per un Sindaco che vuole veramente cambiare Varese. 
Non vado oltre, ci sarebbe molto altro da fare in questa citta’ addormentata da troppo tempo.
Essere nei suoi panni signor Sindaco non e’ facile, lo capisco bene.
Buon 2019 Davide Galimberti.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento