Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Somma Lombardo, grandioso concerto al Castello Visconti di San Vito

Giovedì 20 dicembre si è svolta al Castello Visconti di San Vito la festa natalizia organizzata da Lions Club Somma Lombardo Castello Visconti di San Vito, dalla Fondazione Visconti di San Vito e dall’Università Città di Somma Lombardo per Adulti e Terza Età.

Protagonista della serata è stato il Coro dell’Università, composto da una quarantina di elementi e diretto dal maestro Marco Bertona, che ha proposto un repertorio di musiche natalizie e non, che hanno commosso e divertito.

Il Coro, nato nel febbraio di quest’anno, era in questa occasione accompagnato da 3 giovani musiciste: Martina Arampi al flauto, Francesca Aspes al violino e Roberta Giorgio al piano.

Particolarmente apprezzato dal pubblico che affollava la sala d’Aragona è stata una versione inedita di Jngle Bell Rock, con testo di Davide Rabozzi e trascrizione di Marco Bertona.

Nell’intermezzo tra la prima e la seconda parte del Coro si è esibito il trio jazzistico composto da Claudio Borroni (voce), Gianfranco Calvi al piano e Livio Nasi al contrabbasso, che ha raccolto applausi e consensi soprattutto per la scelta dei brani.

In una serata così speciale non poteva mancare il momento della generosità: Il Lions Club Somma Lombardo Castello Visconti di San Vito ha infatti assegnato tre importanti services.

Alla Fondazione Visconti di San Vito è stato consegnato un importo per contribuire alla realizzazione del restauro di una tela presente in Castello intitolata “Il naufragio”.

Di autore ignoto, è stata giudicata dalla Sovraintendenza di ottima fattura e prossimamente sarà oggetto di studio. Opera di fine ‘800 rappresenta il dramma di un naufragio. Il Presidente della Fondazione, avv. Gaetano Galeone ha ringraziato in particolare il dott. Mario Boschetti, intraprendente presidente del Lions Club Visconti di San Vito, che tanto ha fatto per raccogliere i fondi necessari.

Ha quindi sottolineato il significato simbolico della tela: una zattera con degli uomini e merci sta quasi affondando, ma i colori sapientemente distribuiti dall’artista fanno intravedere un barlume di speranza e di salvezza.

Questa pittura ci dà un messaggio: anche nei momenti bui, di avversità, nelle tempeste della vita, la speranza è la scialuppa di salvezza.

Ha quindi annunciato che terminato il restauro, la tela sarà ufficialmente presentata in Castello a maggio 2019.

Il secondo contributo è stato assegnato a un giovane gravemente ammalato, molto sofferente e bisognoso di quotidiane e costose cure perché allettato da tempo.

Ha ringraziato per il dono il socio Lion Mario Goreto, impegnato nell’Associazione Volontari Amici del Granello di Vergiate, che segue questo giovane.

Il terzo dono natalizio è stato un importo a favore dell’Università Città di Somma Lombardo per Adulti e Terza Età. Ha ringraziato a nome dell’Università la dott. Luisella Gandini, sottolineando il fatto che il contributo sia particolarmente prezioso in quanto permetterà la realizzazione di nuove iniziative a favore dei numerosi iscritti.

Non poteva mancare l’intervento del Magnifico Rettore, Cav. Carlo Massironi che ha evidenziato come l’Università, nata da un progetto Lions, sia divenuta ormai una risorsa viva ed apprezzata per la città di Somma e i comuni circostanti.

Dopo un indirizzo di saluto il Cav. Carlo Massironi, Past Governatore del Distretto Lions 108 Ib1 ha donato al Presidente Avv. Gaetano Galeone un interessante libro con notizie e immagini artistiche di Comuni della Provincia di Varese.

La serata si è conclusa con il brindisi augurale in un’atmosfera di calda e gioiosa amicizia.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento