Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 20 Dicembre 2018 alle 7:24

Varese, il premio Oscar Nicola Piovani in concerto il 20 dicembre

Nicola Piovani

Un racconto musicale, narrato dagli strumenti che agiscono in scena ¿
pianoforte, contrabbasso, percussioni, sassofono, clarinetto, chitarra,
violoncello, fisarmonica.

A scandire le stazioni di questo
viaggio musicale in libertà, Nicola Piovani racconta al pubblico il
senso di questi frastagliati percorsi che l’hanno portato a
fiancheggiare il lavoro di De André, di Fellini, di Magni, di registi
spagnoli, francesi, olandesi, per teatro, cinema, televisione, cantanti
strumentisti, alternando l’esecuzione di brani teatralmente inediti a
nuove versioni di brani più noti, riarrangiati per l’occasione.

Nicola Piovani, Enzo Avitabile, Richard Galliano, Ambrogio Sparagna e
Peppe Servillo, Radiodervish, Musica Nuda, Savina Yannatou  questi solo
alcuni dei nomi che vanno a comporre l’edizione 2018 de LA MUSICA DEI
CIELI, un festival che dal 1996 promuove la conoscenza e il dialogo tra
le culture attraverso le molteplici musiche della spiritualità,
presentando una serie coordinata di concerti nei luoghi di culto, teatri
e sale da concerto della Lombardia e di alcune importanti città
italiane.

Oltre ai concerti con i più significativi interpreti
delle tradizioni spirituali del pianeta, LA MUSICA DEI CIELI realizza
progetti speciali nei repertori del trascendente con i protagonisti
della musica italiana. Per la prima volta la rassegna musicale arriva
anche a Varese con il concerto del 20 dicembre che
porterà in città il premio Oscar per le musiche, Nicola Piovani. A
presentare questa nuova sinergia con altre realtà, che dimostra
l’intento di Varese ad aprirsi e collaborare a grandi iniziative
culturali, c’erano questa mattina il sindaco Davide Galimberti e l’Assessore Francesca Strazzi.

“E’ una grande soddisfazione per l’amministrazione proseguire con
queste collaborazioni – ha detto il Sindaco Galimberti – dopo il buon
successo di JAZZMI continuiamo sulla strada di fare sinergia con le
altre città per promuovere eventi culturali di grandissimo livello. E
sicuramente questa strada ci porterà altre sorprese anche nel prossimo
futuro”.

Dunque il 20 dicembre al
Teatro Nuovo di Varese appuntamento con Nicola Piovani in un racconto
musicale, narrato dagli strumenti che agiscono in scena ¿ pianoforte,
contrabbasso, percussioni, sassofono, clarinetto, chitarra, violoncello,
fisarmonica. A scandire le stazioni di questo viaggio musicale in
libertà, Nicola Piovani racconta al pubblico il senso di questi
frastagliati percorsi che l’hanno portato a fiancheggiare il lavoro di
De André, di Fellini, di Magni, di registi spagnoli, francesi, olandesi,
per teatro, cinema, televisione, cantanti strumentisti, alternando
l’esecuzione di brani teatralmente inediti a nuove versioni di brani più
noti, riarrangiati per l’occasione.

Di assoluto rilievo gli
artisti che si sono avvicendati negli anni sui palchi e nei luoghi di
culto di quella che è una delle manifestazioni musicali più ricche di
atmosfera e partecipazione:Antonella Ruggiero, Ludovico Einaudi
&MercanDedè, Vinicio Capossela, Avion Travel, Anna Oxa, Angelo
Branduardi, Paolo Fresu, Alice, Patti Smith, Giovanni Lindo Ferretti,
Noah, The Chieftains, BallakèSissoko, Angelique Kidjo, Mavis Staples,
Jimmy Scott¿e molti altri.

LA MUSICA DEI CIELI offre non solo
l’occasione di ascoltare musiche provenienti datradizioni antiche o
soltanto lontane, ma anche di riflettere e confrontarsi su nessi
antropologici, come il sacro e la religiosità, che i nostri tempi
tendono a semplificare e a omologare ai processi di comunicazione. Il
linguaggio universale della musica può invece essere una delle prassi
privilegiate di decodifica del nuovo millennio, un ponte tra civiltà
diverse, un’occasione di incontro vero e non mediato da un device, in
definitiva restituzione all’umano della competenza sull’umano.

La Musica dei Cieli e Voci e musiche dal mondo è un progetto
di BEATMI con il contributo diMIBAC, in collaborazione con La Triennale
di Milano, Garda Musei, Comune di Bollate, Comune di Varese, Fondazione
Rancilio, Teatro Sociale di Como, Spazio Teatro 89.

Please follow and like us:

Lascia un commento