Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Protezione Civile. Consegnati i diplomi

CONSEGNATI I “DIPLOMI” DEI CORSI PER RAFFORZARE LE RISORSE DI PROTEZIONE CIVILE PER IL PIANO PROVINCIALE RICERCA PERSONE SCOMPARSE

Si è svolta martedì sera a Villa Recalcati, a margine della seduta del Consiglio provinciale, la cerimonia di consegna dei “diplomi” dei corsi specialistici nell’ambito del piano provinciale di ricerca persone scomparse.
Un’iniziativa del settore Protezione Civile della Provincia di Varese in stretta collaborazione con il comando provinciale dei Vigili del Fuoco. “L’aumento di frequenza di attivazione del Piano negli ultimi anni in provincia di Varese – spiega il consigliere provinciale con delega alla Protezione Civile, Alberto Barcaro – ha dato un forte impulso alla progettazione di corsi di formazione al fine di specializzare volontari capaci di affiancare in modo professionale e qualificato il personale VVF nelle “battute” in superficie”.
Il Settore Protezione Civile della Provincia di Varese, nell’ambito della convenzione con l’Agenzia Formativa della Provincia e con la collaborazione del CCV Varese, ha organizzato due corsi specialistici nell’ambito del Piano Provinciale Ricerca Persone Scomparse.
Il corso “Ricerca Persone Scomparse” ha avuto come obiettivo la conoscenza della cartografia e l’utilizzo dei dispositivi gps, le tecniche di ricerca da adottare quali principali “strumenti” di lavoro attorno ai quali “ruota” la formazione teorica e soprattutto pratica.
Il corso “Unità Cinofile” ha raggiunto l’obiettivo di formare volontari (binomio conduttore, cane) specializzati nella ricerca cosiddetta “a scovo”, nella quale il cane non ricerca l’odore di uno specifico essere umano, ma effettua una “bonifica” di una zona assegnata.
“Rivolgo un ringraziamento in particolare al mio predecessore, il consigliere provinciale uscente Davide Tamborini, che ha tenuto a battesimo uno dei due corsi” sottolinea il consigliere Alberto Barcaro.
In entrambi i corsi è stato fondamentale fornire gli strumenti, sui comportamenti/atteggiamenti, che in queste circostanze il volontario è tenuto a ricordare (es. uso dei social network) per la delicatezza del contesto in cui opera spesso reso ancor più sensibile dalla presenza dei familiari della persona scomparsa.
Inoltre sono state date informazioni sui temi della sicurezza e del supporto psicologico rivolto al volontario che non infrequentemente si trova ad essere “testimone” di eventi drammatici.
I corsi hanno visto l’avvicendarsi di relatori di alto livello di Vigili del Fuoco, Areu, Carabinieri forestali e funzionari di Regione Lombardia, ma anche risorse del volontariato, come Annick Vandeputte del gruppo comunale di Vedano Olona, che ha tenuto una lezione al corso cinofili. “Segno che il volontariato meritevole viene valorizzato” fa notare il consigliere Barcaro. “Grazie all’addestramento dei volontari, la Protezione Civile provinciale può contare, fin da oggi, su 28 volontari di protezione civile esperti in ricerca persone scomparse e su 6 unità cinofile “diplomate”. Un patrimonio prezioso per garantire il necessario supporto all’attività dei Vigili del Fuoco e maggiore efficienza e tempestività nelle risposte alle emergenze”.

I volontari “diplomati” appartengono alle seguenti organizzazioni: per la Ricerca Persone Scomparse, Associazione Nucleo Mobile Pronto Intervento di Varese e Gruppi comunali di Arcisate, Cantello, Oggiona con Santo Stefano, Olgiate Olona, Uboldo e Varese; per i Cinofili, Associazione gruppo cinofilo “La lanterna di Diogene” di Mornago e Gruppo comunale di Vedano Olona.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento