Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Fagnano Olona, dall’Argentina in visita al Castello Visconteo

di Fausto Bossi

A volte non badiamo alle cose che abbiamo sott’occhio ogni giorno e ce ne disinteressiamo, o peggio le abbandoniamo anziche valorizzarle.
Invece per gli “stranieri”, che siano residenti all’estero o anche solo al di fuori del confine fagnanese, poter visitare ad esempio il Castello Visconteo è qualcosa di speciale.
Settimana scorsa, infatti, sono passati ad ammirare il millenario monumento due giovani argentini alla ricerca delle origini italiane di famiglia e delle bellezze locali.
Personalità con l’occhio clinico come si suol dire, non semplici turisti, in quanto Luis Boschini viaggia molto, è un fotografo internazionale oltre che professore di Italiano. Abita a San Martin, un paese distante 40 km dalla città di Mendoza, famosa per la produzione di vini.
Dal 2004 viene in Europa per lavoro e ne approfitta per vedere e fotografare le nostre bellezze artistiche soprattutto spinto dal desiderio di conoscere le sue origini.

È partito appunto da Mendoza con la fidanzata Paula Santiago anche lei Argentina però di origini spagnole, di professione pediatra.
Prima tappa del viaggio il Cile, la seconda tappa a San Paolo del Brasile e poi sono arrivati a Malpensa accolti dai parenti fagnanesi della famiglia Raisi. Il giorno dopo sono stati accompagnati ad Orta, il successivo hanno preso l’aereo per Liverpool, poi sono ritornati e hanno visitato Fagnano Olona e il suo castello. In questi giorni sono a Zurigo, poi saranno a Roma e il viaggio proseguirà fino alla costiera amalfitana.
Per concludere i due giovani argentini trascorreranno le feste a Ferrara presso i parenti, prima di prendere il volo per le Canarie dove soggiorneranno per lavoro a gennaio e febbraio.
La grande mostra fotografica Luis Boschini l’ha realizzata a Mendoza presso l’importante centro della città. Luis teneva parecchio alle sue radici e a rivedere i parenti che abitano qui, così che ha deciso di venire in Italia per la prima volta in inverno per vedere la neve e trovare il vero senso del Natale.
Vivere la classica festa come da cartolina, in famiglia e con il freddo e la neve a rendere magico il panorama, perché di solito in Argentina dopo la cena della vigilia e la Santa Messa il 25 dicembre, solitamente vanno in piscina a rinfrescarsi.

Please follow and like us:
error

Lascia un commento