Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Pubblicato il: 14 Dicembre 2018 alle 8:15

SAMARATE. ALLARME FURTI. FORZA NUOVA

FORZA NUOVA PARAFRASA IL SECONDO TRAGICO FANTOZZI: “IL CONTROLLO DEL VICINATO E’ UNA CAGATA PAZZESCA!dodici tre

Nella serata di mercoledì 12 dicembre i militanti di Forza Nuova Provincia di Varese hanno svolto a Samarate, a seguito dell’imperversare d’episodi di furti alle abitazioni e delle relative segnalazioni ricevute, un lungo sopralluogo tra le frazioni; battute le vie Isonzo, Leonardo da Vinci, Monte Golico, Ferrini, viale Vittorio Veneto e il viale Europa pronti a sollecitare telefonicamente l’intervento delle Forze di Pubblica Sicurezza qualora vi fossero ri-manifestati episodi d’illegalità. Inoltre i forzanovisti in prossimità del palazzo comunale hanno srotolato ed esposto uno striscione riportante la scritta: “ il Controllo del Vicinato è una cagata pazzesca!” unione sulla totale inefficacia del noto progetto (d’in)sicurezza con parte di una celebre battuta dell’attore Paolo Villaggio nel film “il secondo tragico Fantozzi”. Una fusione singolare ma molto attinente alla realtà dei fatti: nel film la noiosa quanto imposta visione della “corazzata Kotiomkin” da parte del Prof. Guidobaldo Maria Ricciarelli ai propri impiegati assomiglia, nella realtà, ai tristi incontri pubblici sul Controllo del Vicinato ove in questi anni i cittadini hanno ricevuto un più che illusorio mandato ad essere coinvolti nel controllo del territorio. L’impiegato Fantozzi che si alza e grida: “la corazzata Kotiomkin è una cagata pazzesca!” può essere accostato ai giovani di Forza Nuova che marciando nelle strade del paese denunciano i continui quanto bipartisan tagli governativi al comparto sicurezza, il sistema giudiziario favorente più i delinquenti che le vittime e soprattutto smascherano l’imperfezione dell’illusorio Controllo del Vicinato fatto di gruppi What’sApp ove vengono raccolte e filtrate le segnalazioni quando già i centralini di qualsiasi numero d’emergenza godono di personale preparato per ogni evenienza e cartelli fluorescenti posti in prossimità delle abitazioni a cui topi d’appartamento, delinquenti in genere dimostrano nei fatti piuttosto disinteresse e si rendono promotori delle Passeggiate per la Sicurezza con l’ambizione di coinvolgere continuativamente la cittadinanza, disincentivare i delinquenti, spronare Amministrazione ed enti superiori a (ri) attivare percorsi formativi in tale direzione come gli Osservatori Volontari o gli Assistenti Civici; i samaratesi oltre che derubati non intendono più essere illusi.

 

Lascia un commento