Varese Press giornale online

gli altri siamo noi

Giacomo Cosentino, propone i cani nei dormitori

“La situazione di disagio in cui si trova il sig. Guido Provenzi – ripresa anche da Striscia la Notizia nei giorni scorsi – la sto seguendo sin dall’inizio e l’assessore Molinari (Comune di Varese) mi aveva rassicurato del fatto che vi era disponibilità di un posto letto presso il dormitorio di via Maspero ma che non era ancora possibile l’ingresso dei cani. A quel punto ho provato a convincere il sig. Guido a lasciare il suo cane presso il canile di Varese per la notte, ma senza successo. I cani fanno parte delle nostre famiglie e mi rendo conto che, soprattutto per le persone in situazioni come quella di Guido, diventano ancora più inseparabili.”
 
Così Giacomo Cosentino, Consigliere Regionale del gruppo Fontana Presidente, in merito alla problematica del divieto di accesso di cani nei dormitori comunali di Varese che si è riproposta di recente in riferimento alla situazione del sig. Provenzi, rimasto senza casa ma col suo fedele cagnolino al seguito.
 
“Credo sia arrivato il momento di affrontare il problema e propongo all’assessore Molinari di sederci intorno a un tavolo insieme alle associazioni Lega nazionale per la difesa del cane, Un cuore con le ali e Leidaa – firmatarie di una lettera in cui si sono rese disponibili a farsi carico delle spese veterinarie – per redigere un regolamento che poi sarà sottoposto anche al parere dell’Agenzia tutela della Salute. Penso che, perlomeno nelle stanze singole, se ci fosse da parte di tutti la volontà di farlo si potrebbe consentire l’ingresso dei cani rispettando le norme igienico sanitarie. A Milano, su autorizzazione del Comune, è già possibile in due centri gestiti dai City Angels: Casa Silvana e l’Oasi del Clochard.”
Please follow and like us:

Lascia un commento